Totale delle masse amministrate salito a 7 miliardi e 183 milioni, roe pari al 9,37%, tra i più alti del sistema bancario, utile netto16,4 milioni (+8,2%), il più alto nella storia della banca. Sono i dati salienti del bilancio 2017 di Banca Passadore approvati dall’assemblea dei soci. L’assemblea ha approvato anche la distribuzione di un dividendo unitario di 0,30 euro, equivalente a quello dell’esercizio precedente.

Bilancio di esercizio Banca Passadore 2017

Il rapporto sofferenze/impieghi si colloca allo 0,82% con un coverage ratio particolarmente cautelativo del 63%, senza che la banca abbia mai effettuato alcuna cessione di npl.

Il coefficiente patrimoniale “cet 1 ratio” è pari al 13,38%, ampiamente superiore al corrispondente coefficiente di capitale richiesto dalla Banca d’Italia.

Il primo trimestre del 2018, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, registra per la Banca un’ulteriore crescita nei principali dati patrimoniali ed economici: la raccolta aumenta del 2,3%, i finanziamenti del 6,9% e l’utile netto trimestrale, pari a 4 milioni e 804 mila euro (+7,5%) lascia prevedere un utile per l’intero esercizio per un importo intorno a quello registrato nel 2017.

L’assemblea ha provveduto alla nomina degli organi sociali per il triennio 2018 – 2021; sono entrati a far parte del consiglio di amministrazione Antonia Maria Negri-Clementi e Gennaro Caracciolo di Vietri.

A seguito di queste due nuove nomine, gli organi sociali della banca risultano così composti:

consiglio di amministrazione: Augusto Passadore (presidente), Carlo Acutis (vicepresidente), Francesco Passadore (amministratore delegato), Gennaro Caracciolo di Vietri, Giovanni Dellepiane, Edoardo Fantino, Guido Ferrarini e Alessandro Garrone (amministratori), Maurizio Sabbioneti, Annalisa Gallia Sinagra e Antonia Maria Negri-Clementi (amministratori indipendenti);

collegio sindacale: Alberto Zaio (presidente), Enrico Broli e Paolo Fasce (sindaci effettivi).

La banca ha annunciato inoltre la prossima costituzione di un “Comitato scientifico indipendente” di cui faranno parte prestigiosi studiosi del mondo economico e bancario italiano: Carlo Cottarelli, Marco Onado, Letizia Radoni eMarco Vitale.

Prosegue il piano di espansione territoriale: dopo la recente apertura della filiale di Alba, Banca Passadore inaugurerà il prossimo 14 luglio la nuova filiale di Portofino. Con questo punto operativo l’istituto incrementerà la propria rete con 24 punti operativi in 7 regioni e 17 città.

Nel 2018 ricorre il 130° anniversario della banca; per l’occasione, il 13 luglio è stato invitato l’ artista Roberto Bolle a un evento al Teatro Carlo Felice di Genova.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.