L’assemblea degli azionisti di Ansaldo Sts ha autorizzato l’acquisto e la disposizione di azioni proprie, nel rispetto della normativa vigente e, in particolare, del Regolamento (UE) n. 596/2014 e delle prassi di mercato ammesse riconosciute dalla Consob, a servizio dei piani di incentivazione azionaria approvati dalla società.

«L’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie – si legge in una nota stampa della società – è stata concessa per un periodo di 18 mesi a far data dalla delibera assembleare. L’autorizzazione alla disposizione è stata invece attribuita senza limiti temporali. Gli acquisti potranno essere effettuati in una o più volte sino al massimo di n. 251.000 azioni ordinarie, corrispondenti allo 0,125% del capitale sociale».

Pertanto, «tenuto conto dell’odierna quotazione del titolo Ansaldo Sts alla Borsa di Milano, il potenziale esborso massimo di acquisto per l’operazione è stimato in circa 3.100.000 euro.

Le operazioni di acquisto saranno effettuate in conformità a quanto previsto dall’art. 132 del D.Lgs. 58/1998, dall’art. 144-bis del Regolamento Emittenti e da ogni altra normativa italiana o europea applicabile, nonché dalle prassi di mercato ammesse riconosciute dalla Consob e dovranno essere effettuati a condizioni di prezzo conformi a quanto previsto dall’art. 3, comma 2, del Regolamento Delegato (UE) n. 2016/1052 della Commissione Europea dell’8 marzo 2016. Le azioni a servizio dei piani di incentivazione azionaria approvati dalla società saranno assegnate gratuitamente ai destinatari dei piani con le modalità e nei termini indicati dai regolamenti dei piani medesimi.

Ad oggi la società non detiene azioni proprie».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.