Calendario fitto di eventi nei prossimi giorni per Ucina Confindustria Nautica, impegnata a diffondere la conoscenza della nautica e del mare.

Ha preso avvio ieri mattina da Sanremo la Missione incoming dedicata ai giornalisti stranieri organizzata da Ucina  e Ice Agenzia, che prevede, fino al 12 aprile prossimo, la visita ai principali distretti nautici della Liguria e della Toscana. I delegati, provenienti da Europa, Russia e Emirati Arabi, visiteranno, tra gli altri, i cantieri nautici Permare, Otam, Baglietto e Sanlorenzo in Liguria e Benetti, Codecasa, Rossi Navi e Overmarine in Toscana.

Intanto è iniziato anche il conto alla rovescia per l’11 aprile, data che il nuovo Codice della Nautica da Diporto, entrato in vigore il 13 febbraio scorso, dopo un lungo lavoro con in prima fila Ucina, ha dichiarato “Giornata Nazionale del Mare” in tutte le scuole con lo scopo di sviluppare la cultura del mare inteso come risorsa di valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico. Numerosissime le iniziative in programma.

Ucina, Assilea (Associazione italiana leasing), Confarca (Associazione scuole nautiche) e Federazione Italiana Vela hanno realizzato un video inviato a tutte le scuole secondarie di primo e secondo grado.

Tra i tanti eventi sul territorio in programma, Ucina, Assilea, Confarca e Fiv promuovono una giornata di studi sulle “Professioni del mare”, a Viareggio, nella Galleria di Arte moderna, con il patrocinio del Comune e della Direzione Marittima della Toscana.

Nella capitale, la Giornata del Mare al Porto Turistico di Roma è dedicata alle scuole elementari  ed è volta a far conoscere il mare attraverso lo sport, il rispetto dell’ambiente, la biologia marina e l’impegno dell’Industria nautica per uno sviluppo sostenibile dell’economia del mare attraverso workshop, laboratori e dimostrazioni che si svolgeranno presso il marina di Ostia.

A Genova, per la Giornata del Mare Ucina è partner istituzionale del Blue Economy Summit, la manifestazione promossa dal Comune di Genova e dall’Associazione Genova Smart City che esplora, attraverso convegni, workshop e visite tecniche dal 9 al 12 aprile, tutte le attività che utilizzano il mare, le coste e i fondali come risorse per attività industriali e lo sviluppo di servizi, quali porti, logistica e trasporti, cantieristica da diporto e non, turismo marittimo, costiero e di crociera, pesca, acquacultura, biotecnologie marine ed energie rinnovabili marine.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.