Una struttura sportiva, con piscina coperta, palestra, area fitness, bar, servizi vari e una piscina esterna olimpionica. Una pista ciclabile e un parco avventura. Un campetto polivalente, un’area giochi e un’area dedicata ai cani. E ancora, altri 15 mila metri quadrati dedicati ancora alla natura e agli sport all’aria aperta. Tutto questo è il nuovo parco Nelson Mandela di Sestri Levante, che sarà ufficialmente inaugurato sabato 7 aprile alle 15 con una giornata di festa ed eventi organizzati dalle associazioni di categoria.

Con l’apertura dell’ultima porzione del parco, il Comune di Sestri Levante consegna alla città il secondo parco urbano di Liguria. «Abbiamo in programma un pomeriggio ricco di attività, con un’organizzazione che ha coinvolto numerose associazioni cittadine che hanno in programma momenti di intrattenimento per tutti − dichiara il sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio − Desidero ringraziare tutte le associazioni del territorio che hanno manifestato il desiderio di partecipare a questo pomeriggio di festa e soprattutto la struttura dell’amministrazione comunale che si è proficuamente impegnata per la sua
realizzazione».

L’inaugurazione, il programma

La prima a scendere in campo sarà l’associazione Fiab Tigullio – Vivinbici che organizza una
biciclettata per raggiungere il parco Mandela: l’appuntamento è fissato per le 13,30 in diversi punti della città (scuola di via Lombardia, chiesa di Santa Vittoria, Casette Rosse, piazza Matteotti e la biblioteca di Riva) così da raggiungere il parco poco prima delle 15. Il primo, simbolico, taglio del nastro è in programma davanti alla pista di atletica per l’inaugurazione dell’impianto realizzato grazie al sostegno di Arinox. L’inaugurazione della pista sarà preceduta, alle 12 nella sala Consiglio del palazzo comunale, dal conferimento al Cav. Giovanni Arvedi della cittadinanza onoraria di Sestri Levante, un riconoscimento per il legame trentennale con Sestri Levante e il costante impegno, su scala nazionale, per la realizzazione di opere che coinvolgono l’ambito sociale e sportivo, ultima delle quali è proprio la pista di atletica del parco Mandela.

Avis Sestri Levante sarà protagonista del secondo momento istituzionale del pomeriggio con l’apertura del percorso vita che attraversa il parco, dedicato a Francesco Bertucca, storico presidente della sezione locale Avis. Terminate le formalità di rito, l’associazione Amici del Parco aprirà la festa vera e propria con i bambini che lanceranno i palloncini con un messaggio di pace con un pensiero alla grande figura di Nelson Mandela e che daranno il via a giochi e musica per tutti. Nello spazio del campo da basket anche l’associazione Noi di Pila ha in programma giochi e intrattenimento per i più piccoli e l’associazione Sentieri a Levante darà indicazioni sui sentieri collegata direttamente al parco. Tanto spazio anche per lo sport: l’apertura della pista di atletica sarà l’occasione per l’organizzazione, da parte di Atletica Entella Running, di una serie di gare per gli esordienti di categoria C, B, A e per i ragazzi. Le gare proseguiranno anche domenica mattina e saranno gratuite: informazioni e iscrizioni (possibili anche direttamente in loco fino alle 16,15 di sabato e alle 9,30 di
domenica – entellarunning@gmail.com).

Insieme alla pista di atletica si apre anche il pump track per le bici: sabato pomeriggio sarà possibile provare la pista e assistere alle evoluzioni dei biker più esperti. Open day anche del parco avventura per i bambini che desiderano cimentarsi nel percorso tra gli alberi del parco. Il programma sportivo del pomeriggio trova il suo completamento con gli Arcieri del Tigullio che all’interno dello spazio allestito all’interno del parco, saranno disponibili per dimostrazioni e prove gratuite e con l’Usd Sestri Levante che organizzerà delle brevi partite di calcio per i bambini.

Il parco nel dettaglio: il Nord Est

In questa ampia zona del parco (circa 33 mila mq) sono ricomprese diverse attività, tra cui spicca il complesso natatorio, prima opera ormai da diversi anni realizzata. La struttura è costituita da una piscina coperta di lunghezza 33 m, dotata di palestra, area fitness, bar e servizi vari e una piscina esterna olimpionica di lunghezza 50 m. Sull’area pianeggiante in sommità della collina è stato realizzato un percorso didattico denominato “giochi di sole” e all’estremità dei raggi piazzole con un plinto tolemaico per la lettura dell’azimut del sole, un mappamondo parallelo, due cerchi indù per la determinazione del Nord/Sud ed Est/Ovest, uno strumento per la determinazione della latitudine, uno strumento per individuare il mezzogiorno locale e civile, una meridiana.

Dalla sommità della collina sfruttando la pendenza è stato inserito un grande scivolo in acciaio inox che seguendo la conformazione del pendio risulta armoniosamente inserito nel contesto. Nella piana a quota di ingresso trovano spazio un’area di circa 2 mila mq dedicata ai cani, un magazzino ristoro con servizi igienici, il gioco “arrampicata piramidale” e uno spazio per altri giochi per bambini tra i 2 e i 6 anni con scivoli, altalene e giochi a molla e un campetto polivalente per basket, pallavolo e varie manifestazioni.

In quest’are si trova anche il parco avventura, realizzato utilizzando il filare di pini esistenti come supporti naturali, su cui sono sistemate piattaforme collegate tra loro da passerelle, travi, reti e funi o combinazioni di queste, creando giochi di equilibrio e abilità. Completano poi i vialetti e le zone di sosta ciclopedonali.

Il Nord Ovest

Questa ampia zona (circa 15 mila metri quadrati di superficie), in località Cantine Mulinetti, è stato concepita e realizzata a completamento del quadro naturalistico posto a corona del centro abitato.

A sud ovest, in fregio all’area tiro con l’arco, è stato creato un collegamento diretto al colle della Madonnetta. Sarà così possibile salire verso la collina di Ginestra, parte del Sito di Importanza Comunitaria (Sic), per raggiungere a piedi la cima del monte Castello e proseguire sul crinale sino a punta Manara e poi scendere al mare tra una vegetazione di incomparabile bellezza.

La fusione fra le due aree verdi è stata resa possibile mediante la rinaturalizzazione del sedime stradale via Fascie che è stato trasformato in percorso ciclo-pedonale e inglobato nella nuova perimetrazione degli spazi verdi. Il lungo filare di pini marittimi a suo tempo posizionati per mitigare l’impatto visivo e acustico dei grandi capannoni industriali ubicati lungo la ex strada, oggi rappresentano la spina dorsale dell’intera area, connotando il lungo percorso ciclopedonale, quale “cerniera” del parco da est a ovest.

Concepita con vocazione prevalentemente sportiva, in questa parte del parco trovano spazio una pista di atletica, per l’avvicinamento dei giovani a questa disciplina e per gli allenamenti delle locali associazioni sportive. Come risulta dal parere Fidal l’impianto, innovativo e omologabile, è pienamente riconducibile alle tipologie degli “athletics ground” o “impianti a km 0”, previsti dalla Fidal e inseriti nel programma di aggiornamento impiantistico denominato “SmarTrack” fin dall’anno 2014, con l’intento di promuovere impianti e spazi di attività libera ad elevata vocazione atletica. In conformità con la “Circolare Impianti Fidal 2015”, l’impianto potrà ospitare manifestazioni regionali e provinciali, manifestazioni studentesche, giovanili e promozionali anche a livello nazionale. L’anello ha uno sviluppo pari a 200 ml mentre sul versante sud è presente il rettilineo per la corsa dei 100 metri piani e 110 metri ostacoli e salto in lungo che sarà omologato per gare di livello nazionale professionistico. Al centro, l’area per il lancio del peso e un ampio spazio per la pratica del “vortex”.

È stato pensato anche uno spazio per il tiro con l’arco: sul versante sud è stata realizzata un’area a pianta rettangolare, adeguatamente recintata e ad accesso controllato, delle dimensioni di 8 x 30 metri, destinata sia alla promozione di questa particolare attività che agli allenamenti della locale associazione Arcieri del Tigullio. E ancora, il bike park: tra la pista di atletica e il confine sud è stato inserito un percorso di circa 145 m destinato ai biker, dotato di salti, dossi e paraboliche studiati appositamente per avviare i ragazzi al ciclismo fuoristrada e per svolgere allenamenti tecnici.

Non manca uno spazio, a pianta rettangolare con una superficie di circa 100 mq, composto da 4 locali adibiti a depositi attrezzature oltre a servizi igienici, locale da adibire a infermeria – primo soccorso e da destinare a uso pubblico e in gestione alle varie associazioni sportive che graviteranno nell’area.

Infine, le aree fitness e il percorso Vita: l’attuale percorso, che si snoda lungo il perimetro esterno del parco Mandela, comprende un “percorso vita-trekking” ad anello, di sviluppo complessivo pari a 700 metri e dotato di attrezzature ginniche da esterno e relativa cartellonistica informativa, riportante le principali nozioni per un corretto utilizzo (donate da Avis di Sestri Levante).

L’area eventi

Il parco non è pensato solo come uno spazio ludico e ricreativo, ma anche come uno spazio da vivere, sede di incontri, iniziative, spettacoli di ogni dimensione. Centrale è la stanza verde, uno spazio che può trasformarsi in un teatro naturale, un’area attrezzata capace di accogliere eventi sino a 5 mila spettatori, uno spazio unico nel Tigullio per eventi, concerti e iniziative all’aria aperta. Il progetto prevede anche la realizzazione di una struttura a pianta rettangolare, nel baricentro del parco e di superficie pari a circa 100 mq, da adibirsi a locale commerciale con servizio di bar e ristorazione, dotato di adeguati servizi igienici pubblici.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.