Prende il via un piano di investimenti di Regione Liguria destinato in particolare all’acquisto di grandi apparecchiature per il sistema sanitario regionale: la giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, ha approvato oggi la delibera che autorizza la spesa complessiva di 10 milioni di euro per la sostituzione di grandi macchinari oggi presenti nelle strutture ospedaliere del territorio.

«Dopo anni di immobilismo – afferma Viale – oggi diamo avvio alla prima trance di investimenti in grandi apparecchiature per 10 milioni di euro per la sostituzione di tac, risonanze magnetiche, acceleratori lineari e altri macchinari fondamentali per garantire ai cittadini le migliori cure possibili. Dei 10 milioni complessivi, oltre 7 milioni e 300 mila euro derivano dall’efficientamento del sistema prodotto lo scorso anno da Alisa e dalla gestione virtuosa realizzata dalle Asl sul territorio: sono risorse risparmiate nel 2017 che oggi reinvestiamo per ammodernare il parco tecnologico. Il nostro impegno è di proseguire su questa strada con il via libera alla seconda trance di investimenti in sede di assestamento di bilancio».

Approvati gli investimenti, potrà essere definito nelle prossime settimane il programma relativo all’individuazione degli apparecchi che hanno maggiore necessità di essere sostituiti in base, per esempio, a criteri di obsolescenza o carichi di lavoro. I macchinari verranno poi acquistati tramite gare. La delibera approvata oggi prevede anche ulteriori investimenti nel sistema sanitario regionale, in particolare finalizzati al potenziamento e allo sviluppo ulteriore del fascicolo sanitario elettronico e del Cup regionale, a progetti da realizzare con la medicina generale, a interventi tecnologici oltre a programmi per il recupero delle fughe principalmente in ambito ospedaliero.

La delibera approvata oggi prevede inoltre lo stanziamento di 1 milione e 500 mila euro destinati all’Istituto Giannina Gaslini per specifici percorsi già avviati dall’ospedale pediatrico e finalizzati all’implementazione della produzione ad alta complessità, identificando anche percorsi altamente innovativi. «Regione garantirà questo finanziamento al Gaslini – spiega l’assessore – anche nei prossimi due anni per complessivi 4,5 milioni di euro da qui al 2020. Come abbiamo più volte ribadito nelle ultime settimane, Regione è al fianco del Gaslini che, trovandosi in una situazione di bilancio complessa legata alle gestioni del passato, ha avviato un piano di efficientamento per rientrare nei parametri e nelle regole definite a livello nazionale. Queste risorse – conclude – sono destinate ad attività definite che siano qualificanti e determinino un valore aggiunto per un Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di riferimento a livello nazionale come è e deve continuare a essere il Gaslini».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.