Dopo un 2017 con 35 casi, nei primi due mesi del 2018 in Liguria ci sono stati 9 episodi confermati di morbillo e 4 possibili (oltre a 1 non ancora classificato). Un’incidenza del 5/100.000 abitanti, una delle percentuali più alte in Italia (quarto posto assoluto).

L’incidenza nazionale è di 4,1/100.000 abitanti.

Lo scorso anno, nello stesso periodo (gennaio-febbraio) si era registrato solo un caso in Liguria.

La copertura vaccinale pediatrica, fonte ministero della Salute (aggiornata però al 5 giugno 2017), vedeva la Liguria ancora indietro rispetto alla media italiana, con una percentuale dell’82,15% per la prima dose al 24° mese (media nazionale 87,26%) e dell’85,69% al 36° mese di vita (media nazionale 88,02%).

Sul sito vaccinarsinliguria.org non è possibile accedere ai report regionali.

In Italia sono stati 411 in totale i casi, di cui 293 confermati, 90 possibili e 28 probabili, concentrati soprattutto in Sardegna (177) e Lazio (108). Il 42,9% dei casi ha riportato almeno una complicanza: stomatite (21,9%), diarrea (17,8%), cheratocongiuntivite (12,9%), polmonite (10,5%), epatite (8,3%) eccetera. Due i morti a gennaio, entrambi non vaccinati al momento del contagio, deceduti per una grave insufficienza respiratoria.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.