Sono 19 le aziende liguri selezionate dalla Chiocciola Slow Food per quanto riguarda gli oli extravergini nella guida on-line con oltre 1000 segnalazioni dei migliori oli di circa 600 aziende italiane realizzata grazie alle decine di soci e collaboratori in tutta Italia.

La stragrande maggioranza in provincia di Imperia: 5F di Chiusanico, Benza Frantoiano di Imperia (olio slow), Frantoio Olivi di Liguria di Pietrabruna, Fratelli Rebaudo di Castel Vittorio, Giuseppe Cotta di Vasia (bio), L’Uga Murella di Borghetto d’Arroscia (presidio Slow Food), La Baita & Galleano di Borghetto d’Arroscia (bio e presidio Slow Food), Muaje di Imperia, Olio Roi di Badalucco, Olivicola Gocce d’Olio di Villa Faraldi, Paolo Cassini di Isolabona, Patrizio Gamba di Apricale (olio slow, bio e presidio Slow Food), Podere Secondo di Castellaro, Ranise Agroalimentare di Chiusanico, Renato Labolani di Apricale, Uliveto Saglietto di Imperia, Vie del Sale di Civezza.

Un’azienda arriva da Sarzana: Il Monticello (olio slow), una dalla provincia di Genova: Orseggi di Lavagna.

La guida verrà presentata durante il convegno “Un Presidio Slow Food per l’extravergine. Dall’esperienza dei produttori alle idee del nuovo progetto Slow Food sull’olio”, martedì 17 aprile alle ore 11,30 a Verona presso il Sol&Agrifood, il Salone internazionale dell’olio extra vergine d’oliva e dell’agroalimentare di qualità in concomitanza con il Vinitaly.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.