Domenica scorsa ha fatto il primo scalo a Genova all’Intermodal Marine Terminal (Gruppo Messina) una nave della compagnia Msc impiegata sul Thyrrenium, servizio settimanale che collega Genova con le principali destinazioni del Mediterraneo Occidentale e, via Gioia Tauro, con il Medio Oriente.

A effettuare lo scalo è stata la nave portacontainer Maira, 207 metri di lunghezza e 2.500 teu di capacità, a bordo della quale si è svolta la tradizionale consegna al comandante di una targa di benvenuto da parte dei vertici del terminal.

Il terminal Imt è impegnato in un programma di rinnovamento e potenziamento che prevede consistenti investimenti in hardware (9 stacker, 20 motrici, 16 trailer cornerless, 2 ulteriori spreader per fuorisagoma, upgrade delle gru di banchina) ma anche un potenziamento degli organici, attraverso l’ingresso nell’operativo di banchina di nuovi 16 giovani lavoratori entro la prima metà dell’anno, per far fronte all’incremento di traffico.

In una visione di full customer service & care il terminal Imt abbina all’operatività di banchina containers, ro-ro e multipurpose, un mix di servizi accessori per offrire alla clientela sempre più esigente un servizio completo: collegamenti ferroviari intermodali plurisettimanali con i principali Terminal Intermodali in Nord – Centro Italia (Milano-Segrate, Brescia, Dinazzano e Vicenza); servizi di riempimento, svuotamento e immagazzinaggio della merce al coperto e in regimi doganale/fiscale/libero; servizi di manutenzione e riparazione dei contenitori. Nel 2017 il terminal ha movimentato 230.000 teu, 85.000 ton. di rotabili e 26.500 ton. di merce varia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here