Arrivano da Scozia, Irlanda, Francia, Belgio, Olanda, Germania, Polonia, Ungheria, Austria, Grecia e Spagna. Ma anche da Argentina, Messico e Brasile: sono i 45 banchi di gastronomia e artigianato che danno all’ottava edizione del Mercato europeo in Caricamento, organizzata ogni due anni a Genova da Anva Confesercenti.

Il taglio del nastro nella mattinata di oggi, giovedì 4 aprile, a opera del presidente provinciale di Confesercenti, Massimiliano Spigno, e del coordinatore nazionale di Anva, Adriano Ciolli. «Il Mercato europeo è diventato, dal 2004 a oggi, un appuntamento tradizionale e atteso della primavera genovese − commenta Spigno − L’impronta è da sempre quella di privilegiare la qualità alla quantità, come emerge da un allestimento arioso, che offre la possibilità di passeggiare agevolmente tra uno stand e l’altro e di guardarsi attorno, essendo piazza Caricamento uno snodo centrale tra il Centro storico e il Porto antico».

Il Mercato Europeo attende dunque genovesi e turisti fino a domenica sera, 8 aprile. A ciò si aggiunge il limitrofo mercato dei prodotti tipici e artigianali in arrivo da tutta Italia, curato sempre da Anva e allestito nei gazebo sotto la sopraelevata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.