Arrivano da Scozia, Irlanda, Francia, Belgio, Olanda, Germania, Polonia, Ungheria, Austria, Grecia e Spagna. Ma anche da Argentina, Messico e Brasile: sono i 45 banchi di gastronomia e artigianato che danno all’ottava edizione del Mercato europeo in Caricamento, organizzata ogni due anni a Genova da Anva Confesercenti.

Il taglio del nastro nella mattinata di oggi, giovedì 4 aprile, a opera del presidente provinciale di Confesercenti, Massimiliano Spigno, e del coordinatore nazionale di Anva, Adriano Ciolli. «Il Mercato europeo è diventato, dal 2004 a oggi, un appuntamento tradizionale e atteso della primavera genovese − commenta Spigno − L’impronta è da sempre quella di privilegiare la qualità alla quantità, come emerge da un allestimento arioso, che offre la possibilità di passeggiare agevolmente tra uno stand e l’altro e di guardarsi attorno, essendo piazza Caricamento uno snodo centrale tra il Centro storico e il Porto antico».

Il Mercato Europeo attende dunque genovesi e turisti fino a domenica sera, 8 aprile. A ciò si aggiunge il limitrofo mercato dei prodotti tipici e artigianali in arrivo da tutta Italia, curato sempre da Anva e allestito nei gazebo sotto la sopraelevata.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.