A Genova, il 18 aprile, dalle 15 alle 18, al Columbus Sea Hotel, il prof. David Sephton dall’Università di Cambridge illustrerà la nuova app in sedici lingue che simula una ventina di situazioni professionali in cui si possono trovare studenti e addetti all’accoglienza turistica e alla ristorazione. Dalla reception alla sala ristorante, in cucina o in ufficio, fino alla gestione del management si può imparare divertendosi come gestire la quotidianità o un imprevisto, avendo a disposizione sulla piattaforma di e-learning più livelli di apprendimento e diverse mappe digitali. La nuova applicazione fa parte del progetto multilingue “Unity in Diversity”, coordinato in Italia da Simona Pellizzari, docente dell’Istituto alberghiero Nino Bergese di Genova , unico partner italiano tra i nove paesi europei aderenti al progetto.

«Il programma, finanziato da Erasmus – spiega Pellizzari – crea un’unione nella diversità del mercato del lavoro e sviluppa competenze e scambi interculturali nell’industria dell’ospitalità. Vengono utilizzate strategie didattiche miste, materiali interattivi “face to face”, case studies, giochi, esercizi di problem solving, video e “dissemination”, ossia veri e propri incontri formativi tra docenti, occasioni didattiche e divulgative per gli studenti e il pubblico interessato. Le previsioni su domanda e offerta ci dicono che la maggior parte delle future opportunità lavorative risiederà nei servizi, settore in cui le abilità linguistiche, le competenze digitali e le esperienze multiculturali hanno importanza fondamentale. Per questo strategie innovative di educazione e formazione professionali servono ad acquisire competitività e aumentare le possibilità di impiego.”

Capofila del progetto “Unity in Diversity”, nato dalla precedente esperienza europea “Key Skills for EU Hotel Staff”, è la Croazia che opera in partnership con Italia, Slovenia, Repubblica Ceca, Lettonia, Romania, Lituania, Turchia e Gran Bretagna. A giugno si svolgerà a Dubrovnik l’evento conclusivo del progetto, in cui interverrà con l’Istituto Bergese Anna Maria Zilli presidente della ReNaIA (Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri). Oltre a Simona Pellizzari, docente di Enogastronomia nei settori cucina e pasticceria, gli altri insegnanti del Bergese coinvolti in prima persona sono: Andrea Ravecca, Rossella Canepa e Manuela Menolascina.

La App in 16 lingue è disponibile gratuitamente, visibile al sito: http://esolams.si/elearning/

La partecipazione alla presentazione è libera fino ad esaurimento dei posti. Per prenotarsi: gerh020006@istruzione.it

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.