Alta affluenza per il “Baby Pit Stop”, iniziativa lanciata dall’Unicef, accolta dall’assessore alle Pari opportunità del Comune di Savona Barbara Marozzi e realizzata con la collaborazione dell’associazione “La Piazza” e del consigliere comunale Susanna Karunaratne all’interno del palazzo municipale. I Baby Pit Stop sono spazi protetti per consentire alle mamme di allattare al seno quando sono fuori casa.

«È un servizio – commenta Marozzi – che ha avuto un successo inaspettato. Sicuramente il fatto di essere nel cuore della città ha influito positivamente. Siamo entusiasti di questo risultato e ci impegniamo a migliorare il servizio ulteriormente in futuro. Tutto questo è reso possibile grazie all’associazione La Piazza e a Susanna Karunaratne, cui siamo riconoscenti per la costante presenza e cura del dettaglio e per il grande impegno. È stato un lavoro di equipe e non è stato facile realizzarlo e progettarlo da zero, ma grazie alla loro disponibilità tutto ciò è stato realizzato a costo zero per il Comune».

«Sono stati – aggiunge Karunaratne – mesi di lavoro e di confronto anche con i componenti ell’associazione La Piazza che hanno dato un enorme contributo. L’iniziativa del Baby Pit Stop è stata una bella sfida: siamo felici che nascano nuove associazioni finalizzate ad aiutare la nostra città e i suoi cittadini. Il prossimo progetto dell’associazione, per cui stanno raccogliendo fondi tramite varie iniziative, sarà quello di regalare alla nostra città una altalena inclusiva, come privata cittadina anche io ho deciso di aderire a questa iniziativa e come consigliera ne sarò portavoce con l’amministrazione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.