Il 19 marzo verrà riunito un nuovo tavolo per organizzare la seconda edizione degli Stati generali dell’economia a Genova, a cui sono stati invitati gli ordini professionali degli ingegneri, degli architetti e dei geologi, i grandi assenti della prima edizione.

«Abbiamo abbozzato un documento che verrà sistemato in vista del 19 marzo, in cui sono raccolti i temi emersi durante la giornata del 29 novembre», annuncia l’assessore comunale allo Sviluppo economico Giancarlo Vinacci, a margine della presentazione del Festival del Mare. La tempistica della commissione ad hoc di ieri non sembra quindi essere stata utile: il documento è arrivato ai consiglieri la mattina stessa.

«Il prossimo tavolo di lavoro – dice Vinacci – a cui spero di far sedere anche un’associazione vicina ai giovani oltre all’Università, sarà propedeutico a redigere un documento aggiornato e a un nuovo incontro per fissare i termini per i prossimi stati generali, che saranno subito dopo l’estate». L’assessore si è detto disponibile a rivedere i membri della commissione dopo il 19 marzo, ricordando che sono coinvolti anche turismo, commercio e viabilità e che l’evento è stato realizzato a costo zero. «Gli Stati generali – annuncia Vinacci – verranno allargati su due giorni». Presto il documento verrà organizzato e reso disponibile per i cittadini.

Perplesso il consigliere della lista Crivello Enrico Pignone, che, per esempio, sottolinea la mancanza di un capitolo legato agli sviluppi economici legati all’economia circolare. «Questo documento è un verbale – dice Vinacci – non è emerso a questo tavolo legato ai temi programmatici, ma ben venga».

Sulle prospettiva anche non emerse alla prima edizione degli Stati generali, Vinacci anticipa: «Faremo quattro giornate dedicate alla resilienza: Leonardo sarà presente in porto per parlare di ciò che la tecnologia offre perché le navi consumino non gasolio ma energia elettrica. Genova, tra l’altro, è coordinatore europeo per la resilienza agli eventi climatici catastrofici».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.