Oltre 5 mila firme raccolte oggi a Genova per sostenere la candidatura del pesto genovese al mortaio a bene immateriale dell’Unesco. Lunghe file di cittadini nel corso della giornata si sono create sia davanti alla Sala della Trasparenza nel palazzo della Regione Liguria che a Palazzo Ducale, dove  erano a disposizione i registri per le firme.

La pestata collettiva a Genova

Dopo il successo della “pestata collettiva” questa mattina nell’atrio di Palazzo Ducale dove  centinaia di persone si sono cimentate con mortaio e pestello, e la premiazione nel Salone del Maggior Consiglio del vincitore del Campionato Mondiale del Pesto, Emiliano Pescarolo, festa in piazza con il gelato al basilico offerto ai cittadini alla presenza del Gabibbo e della velina Mikaela Neaze Silva in arrivo direttamente da Striscia la Notizia.

domani si prosegue in 90 Comuni della Liguria con “pestate collettive” e assaggi di specialità liguri rigorosamente a base di pesto, durante le quali sarà possibile continuare a firmare la petizione promossa da Regione Liguria a sostegno della candidatura Unesco.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.