Partono in negativo le Borse europee, condizionate da Wall Street, dove i tecnologici sono affondati, e dai listini asiatici. La prospettiva di una guerra dei dazi tra Usa e Cina che ieri in Europa sembrava allontanarsi preoccupa ancora il settore tech. Parigi ha aperto in calo dello 0,65%, Francoforte dello 0,75% e Londra dello 0,7%. Milano alle 9.49 registra Ftse Italia All-Share a 24.213,66 punti (-1,00%) e Ftse Mib a 21.991,56 punti (-0,98%).

A Piazza Affari netta flessione di Stmicroelectronics (-3%), in scia allo stop ai test sui veicoli automatici da parte di Ndivia. Buona parte del listino principale è in rosso. Limitano le perdite le banche.

Sul mercato valutario, l’euro torna sotto 1,24 dollari a 1,2388 (1,2405 ieri sera). In calo anche lo yen con l’euro/yen a 130,8 e il dollaro/yen a 105,6.

Petrolio in calo in attesa delle scorte settimanali Usa, il Wti cede lo 0,8% a 64,73 dollari al barile e il Brent lo 0,58% a 69,7 dollari al barile.

Lo spread tra Btp e Bund tedesco a dieci anni apre stabile a 137,4 punti con un rendimento all’1,86%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here