Nel 2019, da fine marzo a novembre, Costa Fortuna farà scalo regolarmente a Genova, dopo quindici anni di assenza delle navi di Costa Crociere dal porto genovese. Si prevede che movimenterà circa 150 mila passeggeri a stagione. Lo ha annunciato il direttore generale di Costa Crociere, Neil Palomba, in una conferenza stampa insieme al sindaco di Genova Marco Bucci e al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

La compagnia crocieristica intende rafforzare la sua presenza in tutti gli scali liguri. La nuova ammiraglia Costa Smeralda offrirà un itinerario comprendente sia Savona sia La Spezia. Le crociere di entrambe le navi saranno messe in vendita già nelle prossime settimane. A Savona l’Autorità portuale e Costa Crociere hanno già programmato interventi nel porto e nel terminal per poter accogliere la nuova ammiraglia. L’Autorità portuale provvederà ai lavori di approfondimento del bacino portuale, mentre Costa Crociere investirà un totale di 4,5 milioni di euro per l’acquisto di due nuovi finger e l’adeguamento della struttura del Palacrociere. Alla Spezia Costa Crociere ha ottenuto l’aggiudicazione della concessione delle aree e dei servizi crociere del porto per il 2018.

Costa Fortuna ha una stazza lorda da 103 mila tonnellate e può portare 3.470 ospiti totali. Attualmente è impiegata in Asia. L’esordio nel capoluogo ligure è previsto per il 26 marzo 2019 con una mini-crociera nel Mediterraneo di tre giorni. A partire dal 29 marzo, sino all’8 novembre, la nave sarà a Genova tutti i venerdì, dalle 8 alle 18, per due diversi itinerari. In primavera e autunno la nave farà visita, oltre a Genova, anche a Marsiglia, Barcellona, Valencia, Civitavecchia e La Spezia; in estate sono previste Marsiglia, Tarragona, Palma di Maiorca, uno scalo lungo a Ibiza e Olbia. Gli scali di Costa Fortuna a Genova saranno in tutto 34. Per la nave si tratterà di un vero e proprio ritorno a casa, dal momento che è stata costruita da Fincantieri a Sestri Ponente e inaugurata a Genova il 22 novembre 2003.

Costa Smeralda

Costa Smeralda (180 mila tonnellate di stazza lorda e 6.600 ospiti totali), attualmente in costruzione nel cantiere Meyer di Turku (Finlandia), arriverà a Savona e La Spezia ogni settimana per tutta la stagione invernale a partire novembre 2019. Il primo scalo a Savona sarà il 3 novembre, per una crociera breve; dopo di che, dal 9 novembre, Costa Smeralda sarà a Savona ogni sabato e alla Spezia ogni venerdì, per un itinerario di una settimana che toccherà anche Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca e Civitavecchia.

Secondo Giovanni Toti il fatto che Costa rafforzi la sua presenza in tutti gli scali liguri «conferma l’attrattività della Liguria dal punto di vista sia della logistica portuale sia del turismo. Costa è un marchio storico della nostra regione e il suo ritorno a Genova è significativo da un punto di vista simbolico ma anche pratico. Il Mediterraneo si conferma un mare centrale per il business delle crociere, la nostra regione si conferma una regione centrale per questa tipologia di vacanza, che sta crescendo come cresce tutto il turismo». L’impegno di Costa «unito agli altri investimenti strategici che stiamo facendo in tutta la regione, a partire da Palmaria, ai waterfront delle grandi città, al Piano strategico per il turismo che ha coinvolto quasi tutti i Comuni della Liguria credo che sia la conferma di avere imboccato la strada giusta».

«Circa 150 mila persone all’anno verranno qui – sottolinea Marco Bucci – conosceranno la nostra città e, come tutti ci auguriamo, se ne innamoreranno e torneranno per vacanze più lunghe. La città deve essere all’altezza, deve dare supporto in termini di bar, ristoranti, pulizia, sicurezza, illuminazione, tutti quanti devono collaborare per far sentire i crocieristi a casa loro, il che vuol dire comfort e ospitalità ai più alti livelli e fare vedere le nostre bellezze».

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.