I Seniores di Forza Italia vogliono contare di più nella vita politica del partito e chiedono un incontro urgente con il leader Silvio Berlusconi. «Non è una rivolta – precisa a Liguria Business Journal il responsabile ligure dei Seniores, Beppe Costa – è la presa di coscienza del nostro peso nell’elettorato italiano e in particolare in quello di Forza Italia. Nel nostro elettorato gli over 65costituiscono  la maggioranza relativa, e sono elettori che votano più con la testa che con la pancia. Meritano di essere ascoltati e rappresentati nelle attività e nelle decisioni del partito. E sono consapevoli delle responsabilità che lo stesso Berlusconi aveva loro attribuito nella riunione del 18 marzo 2017 a Villa Gernetto»

Beppe Costa

Per programmare le loro iniziative i responsabili regionali dei Seniores si sono riuniti a Roma sabato scorso e, si legge in una  nota stampa firmata da Enrico Pianetta, responsabile nazionale Forza Italia Seniores, «hanno rivendicato con forza, dopo i risultati elettorali non corrispondenti alle aspettative, il ruolo di rappresentanza politica e di partecipazione effettiva nelle decisioni ai vari livelli del partito e hanno richiesto nella composizione del prossimo Governo nazionale, così come nelle Giunte Regionali e Comunali, la loro incisiva e qualificata presenza».

I Seniores «hanno deciso di richiedere un incontro urgente al Presidente Berlusconi per promuovere iniziative autonome in quanto preoccupati della situazione di crisi della nostra società e per concorrere a garantire il perseguimento degli obiettivi del programma liberale dei moderati del centrodestra in particolare per le problematiche della Terza età».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.