La giunta comunale di Genova, nella seduta odierna, ha approvato il progetto di scissione della società Fsu srl (Finanziaria Sviluppo Utilities), controllata congiuntamente e in modo paritario dal Comune di Torino (attraverso Fct spa, Finanziaria Città di Torino) e dal Comune di Genova, che a sua volta controlla il 33,3% di Iren spa. La decisione ora viene sottoposta alla deliberazione del consiglio comunale.

Ecco cosa cambia:

L’atto segna un passo fondamentale nell’iter finalizzato a dare esecuzione alla delibera consiliare assunta in sede di ricognizione delle società partecipate. La giunta ha assunto la deliberazione in stretta interlocuzione con il Comune di Torino, la cui giunta comunale ha assunto, anch’essa in data odierna, lo stesso provvedimento.

Il patrimonio netto di Fsu è di 560,3 milioni, di cui 350 milioni di capitale sociale. Alla società scissa rimarranno elementi patrimoniali di 280,1 milioni, il capitale sociale si riduce a 175 milioni. Quella beneficiaria (Fct) avrà le stesse cifre.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.