La Borsa di Milano apre piatta le contrattazioni. Il Ftse Mib segna +0,04% a 22.641 punti, ma prosegue il trend rialzista nel corso dei minuti. A trainare il listino Bper Banca +1,05% e Buzzi Unicem +1,04%. In calo Cnh Industrial (-1,95%).

Le Borse europee hanno aperto in rialzo con gli investitori che guardano alle prossime mosse della Fed e della Bce e in vista del secondo giorno del G20.
Londra +0,31% con il Ftse-100 a 7.066 punti, Francoforte +0,36% con il Dax a 12.261 punti e Parigi +0,18 con il Cac-40 a 5.232 punti.

Nei mercati asiatici gli investitori guardano alle decisioni della Fed sui tassi e alle ripercussioni nell’area per i dazi decisi dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Secondo alcuni analisti le tensioni commerciali hanno sollevato preoccupazione negli investitori. Tokyo ha concluso le contrattazioni in calo dello 0,47%, assestandosi a quota 21.380 punti.

Sul fronte macroeconomico oggi sono è atteso l’indice di fiducia dei consumatori nell’eurozona, i dati sull’inflazione e indice dei prezzi alla produzione dal Regno Unito, i prezzi alla produzione in Germania e le scorte settimanali di petrolio dagli Stati Uniti.

Prezzo del petrolio in rialzo all’avvio dei mercati. Il greggio Wti del Texas sale dello 0,8% a 62,58 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord cresce dello 0,67% a 66,48 dollari.

Nei cambi euro poco mosso all’avvio dei mercati. La moneta unica viene scambiata a 1,2338 rispetto al dollaro con un ribasso frazionale rispetto a ieri (1,2342) quando è tornato sopra la soglia di 1,23 sulle voci del dibattito interno alla Bce sul percorso di rialzo dei tassi di interesse. In rialzo l’euro/yen a 131,38 (+0,43%).

Apertura in lieve calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 138 punti contro i 139 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,96%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.