C’è tempo ancora una settimana per partecipare al bando del progetto Smartic-Sviluppo Marchio Territoriale di Identità Culturale, del programma Interreg Italia-Francia “Marittimo”. Il progetto, promosso da Itinera Progetti e Ricerche come capofila e dai partner Consorzio Pegaso, Controllo Qualità, Cgpme, Dafne, Consorzio Due Riviere e Ccif Marseille, ha come obiettivo la promozione dei territori coinvolti – Liguria, Corsica, province costiere toscane, regione Paca nel sud della Francia, Sardegna – come un’unica destinazione turistica, attraverso la creazione di un marchio basato sui criteri cardine della sostenibilità culturale, ambientale e sociale applicati alle imprese della filiera turistica allargata

Il bando per la selezione delle imprese, del settore turistico e dei servizi collegati al turismo, pubblicato l’8 gennaio e aperto fino alle ore 12 del 15 febbraio, servirà a individuare: 12 aziende nel Paca (dipartimento del Var); 18 aziende in Toscana (province di Grosseto, Livorno, Pisa, Lucca e Massa Carrara); 15 aziende in Liguria; 16 aziende in Sardegna; 14 aziende in Corsica.

I criteri di selezione sono stati stabiliti considerando gli interessi del “viaggiatore consapevole”, il turista di riferimento per il progetto: un visitatore alla ricerca di luoghi ed emozioni vere e interessato ad interagire con le comunità locali. Questa mattina l’assessore regionale al Turismo ha illustrato lo stato dell’arte del progetto: dopo una prima fase di mappatura per l’individuazione di aree pilota con le 75 imprese che per prime acquisiranno il marchio, è seguito un confronto diretto con soggetti del comparto turistico dei territori.

Questa mattina l’assessore regionale al Turismo, Giacomo Berrino, ha illustrato lo stato dell’arte del progetto. Il confronto è stato sviluppato attraverso 18 incontri partecipativi (6 in Toscana, 4 in Sardegna, 3 in Liguria, 3 in Corsica, 2 nella PACA) e il coinvolgimento di centinaia di soggetti economici e non della filiera turistica allargata. Gli incontri (Smarticafé) hanno permesso di condividere e validare con gli stakeholder locali gli indicatori alla base del disciplinare del marchio, che sarà a sua volta validato da enti indipendenti.

I servizi erogati all’azienda beneficiaria saranno a titolo gratuito e consisteranno in: un audit preliminare di verifica del potenziale di crescita rispetto alle strategie del progetto e agli standard del marchio; la messa a disposizione di servizi per l’ottenimento del marchio; un audit esterno di attribuzione e un’attività di marketing e promozione basate sul marchio. La domanda di partecipazione, completa degli allegati, è reperibile qui e qui e deve essere sottoscritta con firma digitale o con firma autografa del legale rappresentante del soggetto richiedente, allegando un suo documento d’identità. La domanda deve pervenire via pec entro le 12 di giovedì 15/02/2018 all’indirizzo postmaster@pec.itinera.info. La domanda può essere redatta in italiano o francese.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here