Il riparto del Fondo sanitario nazionale premia la Regione Liguria, con il riconoscimento di maggiori risorse rispetto al 2017: per il 2018 sono stati assegnati alla Liguria di circa 3 miliardi e 59 milioni di euro (3.058.773.174 euro) rispetto ai circa 3 miliardi e 54 milioni del 2017 (3.053.947.499 euro) con un incremento di 4 milioni e 825mila euro. È quanto emerso oggi al termine della Conferenza Stato Regioni.

In sede di trattativa in Conferenza dei presidenti di Regione, la Liguria è riuscita a ottenere non solo il mantenimento dei fondi del 2017 ma anche ulteriori risorse, grazie a un meccanismo di premialità legato al contenimento della spesa farmaceutica convenzionata: in questo ambito la Liguria risulta tra le otto Regioni che sono riuscite a contenere l’incremento entro il limite dell’11,38%. La Liguria si è inoltre posizionata tra le 11 regioni che hanno erogato servizi applicando i Lea-Livelli essenziali di assistenza. Tra i parametri tenuti in considerazione in sede di riparto, anche l’indice di vecchiaia della popolazione, che in Liguria risulta il più elevato a livello nazionale insieme alla Campania.

La vicepresidente della Regione e assessore alla Sanità Sonia Viale esprime soddisfazione per questo risultato che «premia il grande sforzo compiuto in questi primi anni di mandato per migliorare il sistema sanitario ligure fin dalle sue fondamenta». Secondo l’assessore, «la profonda riforma del sistema conclusa lo scorso anno sta già dando ottimi frutti, come riconosciuto oggi in sede di riparto del Fondo Sanitario Nazionale: è la conferma che la Liguria è sulla strada giusta».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.