La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’allerta meteo per neve diramata da Arpal prorogata sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo.

Nella zona A (comuni interni): allerta gialla fino alle 23.59 di oggi, lunedì 5 febbraio.

Nella zona B (comuni interni): allerta gialla fino alle 23.59 di domani, martedì 6 febbraio.

Attesi maggiori disagi nelle zone D e E: l’allerta gialla resta valida sino alle 15 di oggi, lunedì, per poi tramutarsi in arancione fino alle 9 di domani e tornare gialla fino alle 23.59 di domani.

La scansione oraria dell’allerta

L’allerta arancione per neve ipotizza che le precipitazioni possano essere moderate sulle zone sensibili (quali i tracciati autostradali) con persistenza della copertura nevosa e/o forti sulle zone collinari non sensibili. Sono possibili interruzioni di strade e servizi. Formazione di ghiaccio con gelate diffuse.

L’allerta gialla ipotizza che le precipitazioni possano creare locali disagi con temporanei problemi di viabilità. Possibili rallentamenti nella circolazione e nei servizi. Formazione di ghiaccio con gelate diffuse.

La criticità è verde (niente allerta) su comuni costieri delle zone A e B e su tutta la zona C.

Le zone di allertamento in cui è suddiviso il territorio regionale:

A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

La sala operativa regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

La situazione: precipitazioni nevose sono segnalate, dalle prime ore del giorno, su diverse zone dell’entroterra regionale. I nivometri, dalla mezzanotte, segnalano 8 centimetri a Triora (Imperia), 13 sul Monte Settepani (Savona), 14 a Urbe Vara Superiore (Savona). Nevica nelle valli Bormida e Stura, interessando i tracciati delle autostrade A6 e A26, nevischio sulla A7 sul tratto appenninico. Sulla costa, invece, piove generalmente in modo debole. Le temperature sono basse, come rileva la rete in tempo reale Omirl: i valori minimi, alle ore 11.15, si registravano a Monte Settepani con -4.7, Poggio Fearza con -4.6, Alpe Vobbia con -2.4. Altre temperature, sempre riferite alle 11.15: Santo Stefano d’Aveto 0.1, Triora 0.2, Cairo Montenotte 0.3, Busalla 0.7, Savona 4.4, Varese Ligure 4.6, Genova Centro Funzionale 4.9, Chiavari e La Spezia 7.8. Un fronte atlantico si avvicina lentamente verso l’Italia interessando, in una prima fase, le regioni settentrionali e richiamando aria fredda dall’Europa Centro Orientale. Da qui le precipitazioni, nevose nelle zone interne della nostra regione, dove le temperature (che sono basse ma non su valori particolarmente rigidi) lo consentono. Lungo la costa piogge sparse e rovesci con possibili, sporadici episodi di neve mista a pioggia tra il Genovesato e il savonese. Le precipitazioni proseguiranno anche domani, martedì, con un’attenuazione a metà giornata e successiva ripresa tra pomeriggio e sera.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (@ARPAL_rischiome)

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.