Uno scambio di dati meteo in tempo reale tra il radar ligure del monte Settepani di proprietà comune tra Regione Liguria e Piemonte e il sistema radar meteorologico del monte Vial in Francia nei pressi di Nizza. È quanto si prefigge la convenzione approvata oggi dalla giunta regionale ligure su proposta dell’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone per migliorare il sistema di raccolta dati in tempo reale nell’area transfrontaliera, per ottimizzare al meglio il monitoraggio in tempo reale e la gestione delle piogge.

La convenzione è immediatamente operativa e prevede la condivisione della banca dati dei rispettivi sistemi per le conseguenti utilità con la successiva elaborazione.

Il radar Settepani, in provincia di Savona, serve per monitorare le perturbazioni che si muovono dal golfo del Leone fino a tutta la Liguria: in questo modo, grazie alla convenzione, si potrà mettere a sistema i dati provenienti dal radar francese per avere informazioni più puntuali sulla localizzazione dei temporali più forti e una maggiore comprensione della loro evoluzione a breve termine.

Giampedrone ribadisce che «si tratta di una convenzione non onerosa per migliorare il sistema delle previsioni, stipulata nell’ambito del progetto transfrontaliero Uramet di cooperazione Italia-Francia, che ha previsto il potenziamento del sistema radar ligure di osservazione dei temporali, insieme all’applicazione gratuita Live Storm sulla loro localizzazione, e la valutazione dei fenomeni a partire da un’area, quella francese, dove spesso nascono piogge intense e si evolvono fino alla Liguria, con conseguenze sul territorio».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.