Apertura sulla parità per la Borsa di Milano (-0,01%), il Ftse Mib che ha cominciato la giornata a quota 22.335 punti. In coda al listino milanese ci sono Buzzi Unicem (-1,53%) e Pirelli (-1,8%), ma il comparto che appare più sotto pressione è quello delle banche: Banca Generali -1,55%, Bper Banca -1,26%:

Anche le Borse europee sono piatte in apertura: Londra e Madrid hanno segnato entrambe una lieve crescita (+0,1%). Francoforte praticamente invariata (a 12.282 punti).

Nei mercati asiatici Tokyo ha chiuso in perdita dello 0,65%. Le Piazze cinesi hanno invece terminato le contrattazioni in terreno ampiamente positivo.

Fra i dati macro attesi in giornata, l’indice dei prezzi alla produzione a gennaio in Gran Bretagna e le scorte settimanali di petrolio in America. Gli occhi sono però puntati al dato statunitense di domani sull’inflazione a gennaio.

Petrolio in rialzo sui mercati: il Wti sale dello 0,57% a 59,63 dollari al barile. Il brent raggiunge quota 63 dollari al barile (+0,66%).

L’euro è in rialzo sul dollaro ai primi scambi sui mercati internazionali e torna sopra quota 1,23 dollari (a 1,2313 contro gli 1,2294 di ieri sera a New York).
Nei confronti dello yen la moneta unica europea scende a 133,39.

Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 127 punti in linea con la chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è al 2,03%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.