Il dibattito è stato lungo, ma alla fine l’assemblea generale dei lavoratori di Amiu, riunitasi questa mattina alla sala chiamata del porto, a larga maggioranza ha deciso di revocare lo sciopero dichiarato per giovedì 8 febbraio.

L’accordo proposto ai lavoratori e all’azienda da parte del Comune di Genova, prevede l’impegno a prorogare il contratto di servizio coinvolgendo tutte le istituzioni responsabili di tale atto, la garanzia di mantenere unito tutto il ciclo dei rifiuti in capo ad Amiu spa azienda pubblica, affidandole il servizio in house.

Assicurata la trasformazione di 60 contratti da part-time a full-time entro la fine dell’anno, di cui 40 il primo di maggio. Attivata l’apertura di un tavolo sindacale per il rilancio dell’officina, con l’impegno a rimodulare l’orario settimanale specificatamente per il personale operativo e il raddoppio del premio di produttività che quest’anno sarà di 300 euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here