In attesa dell’arrivo del nuovo direttore generale Piero Righi (da agosto 2015 vice presidente di Saudia Airlines), confermato oggi, l’Aeroporto di Genova “scalda i motori” non solo grazie al dialogo proficuo con le sempre più numerose compagnie aeree che investono su Genova.

Da sinistra Paolo Odone, Giovanni Toti, Marco Bucci

A margine della presentazione della nuova rotta in vendita da oggi Genova-Lamezia Terme, il sindaco Marco Bucci e il presidente dell’Aeroporto di Genova spa Paolo Odone, hanno anticipato che, in attesa della metropolitana di superficie e del collegamento diretto con gli Erzelli attraverso una funicolare, occorrerà garantire un servizio adeguato al prevedibile incremento di passeggeri (si parla di circa 200 mila in più rispetto all’attuale milione e 200 mila). Inoltre le location raggiungibili con un solo scalo passano da 400 a 600.

Intanto l’I24, la navetta che passa dalla stazione di Sestri Ponente, finalmente può ospitare passeggeri con tanto di bagagli (prima non era possibile), grazie all’interessamento della giunta comunale, ma ci sono altri problemi: «La partenza ogni 40 minuti non è adeguata, anche per il Volabus», dice Odone. Le tariffe di alcuni parcheggi, ribadisce il presidente, «sono concorrenziali: 48 euro a settimana e se la prenotazione avviene online si paga ancora meno».

Marco Bucci concorda e rilancia: «Amt ha l’incarico di studiare un servizio che risponda alle esigenze anche durante eventi circoscritti nel tempo come Euroflora, la Coppa Davis, i campionati italiani di vela e le final eights di pallanuoto».

Per la prima volta la Regione Liguria ha finanziato l’Aeroporto con 600 mila euro, che metterà a bilancio dei fondi per la promozione. Altri vantaggi stanno arrivando grazie all’accordo di programma firmato con Enac: l’aumento delle entrate da 5 a 11 euro a passeggero, consentirà maggiori investimenti.

Intanto sta cambiando anche il “vestito” dell’Aeroporto grazie ai 47 milioni (12 già spesi) allocati per renderlo più accogliente e funzionale: a fine mese si completerà il restyling del piano partenze, mentre agli arrivi i cambiamenti riguardano l’illuminazione, ma anche una maggiore attenzione a promuovere il territorio con dei video. In corso le gare per il rinnovo della ristorazione.

Genova e Volotea, un legame speciale

«La nostra offerta da Genova si arricchisce ancora di più grazie all’arrivo del nuovo collegamento alla volta di Lamezia Terme e riconferma la nostra volontà di investire a livello locale – afferma Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea – è chiaro ormai quanto il ruolo di Genova sia fondamentale nelle strategie di sviluppo della nostra compagnia: con il Cristoforo Colombo abbiamo instaurato un legame speciale che, nel 2017, si è rafforzato ulteriormente grazie all’apertura a Genova della nona base operativa Volotea in Europa. Per il 2018, infine, la nostra offerta prevede più di 3.300 voli, pari a oltre 440.000 biglietti e ad un incremento dei posti disponibili del 15% rispetto al 2017. Con il collegamento verso la Calabria siamo certi di fare la felicità di molti passeggeri liguri che hanno chiesto a gran voce la possibilità di raggiungere in modo diretto, comodo e soprattutto veloce il Sud Italia».

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.