Dalle ore 10 del 30 gennaio 2018 fino alle 17 del 9 febbraio 2018 sarà possibile presentare le domande di accesso alle agevolazioni attraverso procedura informatica che verrà resa disponibile nell’apposita sezione del sito del Mise.

Per l’accesso, è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi (Cns), di una casella di posta elettronica certificata (Pec) attiva e la registrazione nel Registro delle imprese. La domanda potrà essere compilata dal 15 gennaio 2018 e inviata a partire dal 30 gennaio.

Le agevolazioni ammontano fino a 10 mila euro ad azienda e potranno coprire il 50% del totale delle spese ammissibili. Le spese contemplate per l’accesso al voucher riguardano l’acquisto di software, hardware e servizi specialistici volti a migliorare l’efficienza, modernizzare il flusso di lavoro grazie agli strumenti tecnologici, sviluppare un e-commerce, fruire della banda larga, ultralarga o satellitare e formare il personale aziendale in campo Ict (tecnologie dell’informazione e della comunicazione). Gli acquisti dovranno essere effettuati successivamente alla prenotazione del voucher.

Sono moltissimi i campi di applicazione del voucher: un’azienda che si trovi in un’area non ancora coperta dalla banda larga, potrà dotarsi di parabola, decoder e connessione satellitare, risparmiando fino al 50% attraverso i voucher per la digitalizzazione. Lo stesso discorso vale per le spese tecnologiche di quelle imprese che decidano di dotarsi di un portale di vendita online o vogliano sperimentare soluzioni di telelavoro.

Per maggiori informazioni, è possibile consultare la pagina dedicata sul sito internet del Ministero dello Sviluppo economico o inviare una mail a info.voucherdigitalizzazione@mise.gov.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.