Chiudono perlopiù positive  le Borse europee una giornata povera di spunti con i listini amenricani poco mossi.Parigi segna +0,3% con l’indice Cac-40 a 5.487,42 punti, Francoforte +0,36% con il Dax a 13.367,78 punti, Londra -0,36% con l’indice Ftse-100 a 7.696,51 punti, l’Ibex 35 di Madrid termina sulla parità. Milano chiude con Ftse Italia All-Share a 25.260,47 punti (+0,39%) e Ftse Mib a 22.845,69 punti (+0,37)

A Piazza Affari brillano Cnh (+2,05%) e Telecom Italia (+1,9%) che beneficia sia delle indiscrezioni su un piano di esuberi sia delle novità sullo scorporo della rete.Acquisti anche sulle azioni Banco Bpm (+1,9%) e LEONARDO (+1,6%).

Sul Forex l’euro scende a 1,198, condizionato anche dalle difficoltà del cancelliere tedesco Angela Merkel nella creazione di un governo di coalizione.

Tra le materie prime le quotazioni del petrolio restano in prossimità dei massimi della scorsa ottava, con Wti e Brent rispettivamente a 61,7 e 67,8 dollari al barile, grazie anche al calo degli impianti di trivellazione attivi negli Stati Uniti.

Lo spread tra Btp e Bund chiude stabile a 155 punti base, col rendimento del decennale italiano all’1,97%.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.