Poco mossa l’apertura della Borsa di Milano, il Ftse Mib segna un -0,01% a 23.155,98 punti e dopo i primi scambi entra in territorio positivo, trascinato da Stmicroelectronics (+3,22%) e Saipem (+2,06%), in calo Fca (-1,24%) e Bper Banca (-1,16%).

Le Borse europee partono con il segno più: Parigi segna un +0,17%, Londra sale dello 0,10%, invariata Francoforte.

Borse asiatiche deboli: Tokyo ha perso lo 0,33% dopo il rafforzamento dello yen

Tra i dati macro in programma le vendite al dettaglio in Italia e la produzione industriale in Spagna e a livello comunitario. La Bce pubblica inoltre i verbali della riunione di metà dicembre. Dagli Stati Uniti previste le richieste di sussidio.

Quotazioni del petrolio in lieve calo ma ancora vicino ai massimi da tre anni dopo la volata degli ultimi giorni: i contratti sul greggio Wti con scadenza a febbraio cedono 3 centesimi a 63,53 dollari al barile mentre il Brent perde 4 centesimi a 69,26 dollari al barile.

Nei cambi euro in lieve calo in avvio di seduta sui mercati valutari. La moneta unica scambia a 1,1933 rispetto al dollaro. Lo yen è in rialzo a 133,4

Avvio di giornata poco mosso per lo spread fra Btp e Bund che alle prime battute segna 150 punti contro i 149 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è al 2,03%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.