La notizia che Jovanotti salterebbe Genova come location per il suo tour perché manca uno spazio per i grandi palchi, è di qualche giorno fa. Oggi la giunta Bucci, nella conferenza stampa di fine anno, ha parlato anche di questo.

«Il 2018 – annuncia Bucci – sarà l’anno della musica, con il Comune impegnato nella facilitazione e nella promozione di concerti e grandi eventi. A Jovanotti ho risposto che qui a Genova bisogna anche guardare il mare, Teatro Cargo per esempio ha fatto il suo spettacolo su una chiatta».

Elisa Serafini, assessore al marketing territoriale, cultura e politiche giovanili, aggiunge: «A Genova mancano le location per le tappe invernali di concerti da 3500 persone e per i grandi eventi sia al chiuso sia all’aperto, abbiamo in corso un tavolo di lavoro con gli addetti ai lavori per capire quali elementi servono per rendere una location adatta a ospitare concerti». Serafini, in collaborazione con l’Urbanistica, sta pensando anche ad aree pubbliche dismesse o immobili da riconvertire di proprietà comunale. «Il Palacep ha molte potenzialità – dice – qualche anno fa ospitò i Subsonica e qualche migliaio di spettatori, anche se servirebbe una forte riqualificazione» (tra l’altro ha subìto il furto delle apparecchiature audio recentemente, è bastato il taglio della tensostruttura). Serafini cita anche la fascia di rispetto e la spiaggia stessa come possibilità da non scartare.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.