Simonetta Saveri, avvocato, è stata nominata responsabile dell’agenzia della famiglia istituita dal Comune di Genova. Per questa carica non riceverà alcun compenso.

L’Agenzia si occuperà di fornire pareri consultivi sull’impatto di valutazione familiare delle politiche comunali, di proporre politiche familiari come il “fattore famiglia” e di creare un’alleanza per la redazione di progetti tra tutte le realtà del territorio che si occupano di famiglie (scuole, università, associazioni, aziende, solo per citarne alcune), creando aggregazione e relazioni.

Tra le politiche familiari gli obiettivi principali saranno quelli di combattere il calo demografico e iniziare un cammino che porti Genova a essere una città a misura di famiglia, principalmente nel campo fiscale, dei servizi e delle tariffe, dell’educazione, della cultura, del lavoro, degli spazi urbani.

«Teniamo fede ad un impegno preso con i genovesi già in campagna elettorale – dichiara il sindaco Marco Bucci – è un altro obiettivo raggiunto. L’Agenzia lavorerà a supporto delle autorità istituzionali per valutare gli impatti sulle famiglie prodotti da progetti e iniziative legislative.  Attiveremo sostegni economici per le giovani coppie ed i nuovi nati residenti attraverso politiche di defiscalizzazione, accessi agevolati a servizi e buoni spesa per l’acquisto di prodotti e prestazioni: si tratta di aiuti concreti tracciabili dalla pubblica amministrazione nel segno della massima trasparenza».

«La famiglia rappresenta il collante principale della nostra società – sottolinea l’assessore Francesca Fassio – e compito di ogni amministrazione pubblica deve essere quello non soltanto di promuovere politiche di sostegno, ma anche di esaltarne il protagonismo in una logica di sussidiarietà. Il Comune di Genova ha intenzione di perseguire questo obiettivo anche attraverso il lavoro della neonata Agenzia per la Famiglia».

«Questa è una bellissima notizia per la nostra città – dice Simonetta Saveri – chiedo la collaborazione di tutti e soprattutto delle associazioni che da sempre si occupano di questi temi».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here