Ai voucher per la digitalizzazione del ministero dello Sviluppo Economico, che destina 2 milioni e 677 mila euro alle pmi liguri, si aggiungono quelli messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Genova, che stanzierà 100 mila euro all’anno per tre anni per spingere la rivoluzione digitale.

Lo ha annunciato oggi il segretario generale della Camera di Commercio, nonché digital leader del neonato Pid ( Punto Impresa Digitale) di Genova, Maurizio Caviglia, in apertura del seminario “La trasformazione digitale: strumenti e opportunità per le imprese”, svoltosi nella sede di via Garibaldi 4 con la partecipazione di una cinquantina di imprese. «Il digitale è la priorità delle nuove Camere di Commercio, e a Genova siamo stati fra i primi a partire con l’apertura del Pid, la formazione su tematiche che sono sulla bocca di tutti ma che pochi conoscono – come la cybersecurity e la blockchain – e ora con i voucher per il digitale», spiega.

I voucher potranno essere utilizzati per formazione e consulenza su strumenti di innovazione tecnologica, come manifattura additiva, IoT, cloud e cyber security, o per sole consulenze riguardo a e-commerce, georeferenziazione e sistemi di tracking. L’importo massimo sarà di 1500 euro ad azienda. Le domande potranno essere presentate dalle ore 8 del 12 febbraio sino alle 20 del 19 marzo 2018.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here