Ammonta a 400 mila euro il fondo nazionale assegnato alla Regione Liguria per le famiglie in difficoltà temporanea nel pagamento dell’affitto. Le risorse verranno assegnate a Filse e andranno ad alimentare il Fondo di garanzia sezione locazione già costituito dalla giunta regionale per dare risposte più snelle ed efficaci a tutti quei cittadini del mercato di locazione privato che usufruiscono di un affitto a canone moderato.

«Il fondo che ci è stato assegnato – spiega l’assessore regionale all’edilizia Marco Scajola – risulta pesantemente decurtato rispetto all’anno scorso quando ammontava a 1,3 milioni di euro, per questo abbiamo deciso di adottare una procedura più efficace, affidando a Filse le risorse che andranno a implementare la quota del fondo regionale per la morosità incolpevole e a beneficio dell’attività di intermediazione immobiliare sul mercato della locazione provata. Il Fondo di garanzia creato presso Filse si pone come fondo di rotazione per agire sul mercato della locazione privata e produce un effetto moltiplicatore delle risorse gestite. La ripartizione della quota del Fondo potrà essere assegnata direttamente ai cittadini in difficoltà che ne faranno richiesta attraverso Filse che gestirà direttamente i contratti di locazione o i Comuni».

L’ulteriore dotazione fa salire il fondo di garanzia a 1 milione di euro.

«In questo modo cerchiamo di rendere più snelle le procedure – conclude Scajola – per dare risposte  immediate all’inquilino in difficoltà, nonostante i pesanti tagli subiti dall’anno scorso, per andare incontro alle situazioni di difficoltà grave che incidono sulla possibilità di sostenere il pagamento dell’affitto, magari per il sopravvento di una malattia o di un periodo di disoccupazione accertata dal Comune. Stiamo già lavorando per fare in modo che ulteriori risorse vengano destinate al fondo di garanzia poiché riteniamo prioritario aiutare le tante famiglie in difficoltà».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.