Sono aperte le iscrizioni per l’Hackathon Day “Un futuro di ceramica”, una giornata di sfida tra giovani, professionisti e addetti ai lavori, esperti in diversi settori, per trovare idee innovative e sostenibili per la valorizzazione del Museo della Ceramica di Savona.

L’evento si svolgerà martedì 16 gennaio 2018 nella Biblioteca del Campus Universitario di Savona ed è promosso da Fondazione Museo della Ceramica di Savona – Onlus e Fondazione Edoardo Garrone.

Il termine Hackathon, che deriva dalla fusione di hacker e marathon, nasce in ambito informatico per indicare un evento, che può durare da un giorno a una settimana, al quale partecipano professionalità diverse, sviluppatori di software, programmatori, grafici. Dall’ambito tecnologico a quello culturale, la formula dell’hackathon favorisce la ricerca di soluzioni innovative a problemi complessi attraverso il confronto, il lavoro in gruppo e la creazione di rete.

Sono partner del progetto: Fondazione Agostino De Mari,  Comune di Savona, Comune di Albissola Marina, Comune di Albisola Superiore e Camera di Commercio di Savona.

Obiettivo dell’Hackathon Day è selezionare una nuova squadra a cui affidare la gestione sperimentale del Museo della Ceramica per un periodo di due anni, con possibile proroga per un successivo triennio.

Per questo i migliori tra i partecipanti avranno l’opportunità di accedere a un percorso in cui, singolarmente o in gruppi, saranno guidati nella formulazione di un business plan e di un modello innovativo di gestione che comprendano, oltre alle attività di accoglienza, mediazione culturale e didattica, anche tutti i servizi di management museale, dalla biglietteria all’organizzazione di eventi.

È questa la prima fase di un più ampio progetto che, attraverso la collaborazione tra soggetti pubblici e privati nella gestione dei beni culturali, mette il Museo al centro di un nuovo modello che esalti il valore culturale e il potenziale turistico del patrimonio ceramistico savonese. Con la sua significativa collezione e gli importanti interventi di ristrutturazione e riorganizzazione in corso, il Museo della Ceramica può a tutti gli effetti diventare elemento chiave del rilancio turistico e culturale del territorio savonese.

Nell’ambito di una progettazione partecipata per elaborare modelli innovativi ed efficienti di gestione e valorizzazione dei beni culturali, Fondazione Edoardo Garrone affianca la Fondazione Museo della Ceramica di Savona e gli altri soggetti pubblici e privati coinvolti, mettendo a disposizione un’esperienza ormai consolidata in percorsi di formazione per i giovani con particolare riguardo alle dimensioni dell’autoimprenditorialità e del coinvolgimento territoriale.

La call to action – disponibile online al sito www.fondazionegarrone.it – è rivolta a freelance e addetti ai lavori dei settori culturale, turistico, creativo, del design e dell’innovazione e a chiunque ritenga di poter fornire un apporto in termini di know how alla valorizzazione della cultura ceramistica locale e, in particolare, del Museo della Ceramica di Savona. La partecipazione è aperta anche a gruppi di persone in rappresentanza di imprese, start up o associazioni. Per iscriversi c’è tempo fino al 13 dicembre 2017.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here