Approvata oggi dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai, la richiesta di riconoscimento di eccezionalità della siccità primaverile ed estiva, che ha colpito la Liguria, al Ministero delle Politiche agricole e forestali.

«Già a partire da agosto – spiega Mai – accogliendo le numerose segnalazioni da parte delle associazioni agricole, è partita la verifica da parte degli ispettorati agrari regionali per una stima dei danni complessivi causati dalla siccità alla produzione agricola regionale. Abbiamo accertato il superamento della soglia del 30% prevista dalla normativa vigente: pertanto, concluso l’iter delle verifiche, diamo corso alla richiesta dello stato di calamità naturale, per garantire agli agricoltori i giusti risarcimenti alle perdite che hanno colpito in particolare le produzioni agricole e foraggere, con conseguenze quindi anche sulla zootecnia. A questo punto, auspichiamo che il ministero provveda al riconoscimento dello stato di calamità e dia luogo alle procedure per il riconoscimento dei danni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.