«Desta stupore e sconcerto che la Fiom Cgil promuova, fuori dalle regole, l’interruzione delle attività e proclami il presidio dello stabilimento Ilva di Genova, mentre il confronto fra le parti si è finalmente concretamente avviato». Lo dichiara in una nota il ministero per lo Sviluppo economico.

«Proprio mentre si apre il confronto, reparto per reparto, del piano industriale proposto dall’investitore – si legge nella nota del ministero – una simile iniziativa rischia di mettere a repentaglio la trattativa per tutta l’Ilva».

Il Mise ricorda di essere intervenuto «con molta determinazione per consentire la ripresa del confronto tra azienda e sindacati su basi più favorevoli per i lavoratori sia per gli aspetti occupazionali che di reddito per tutti i lavoratori e che continuerà a vigilare affinché il negoziato si concluda con il consenso di tutte le parti».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here