«Desta stupore e sconcerto che la Fiom Cgil promuova, fuori dalle regole, l’interruzione delle attività e proclami il presidio dello stabilimento Ilva di Genova, mentre il confronto fra le parti si è finalmente concretamente avviato». Lo dichiara in una nota il ministero per lo Sviluppo economico.

«Proprio mentre si apre il confronto, reparto per reparto, del piano industriale proposto dall’investitore – si legge nella nota del ministero – una simile iniziativa rischia di mettere a repentaglio la trattativa per tutta l’Ilva».

Il Mise ricorda di essere intervenuto «con molta determinazione per consentire la ripresa del confronto tra azienda e sindacati su basi più favorevoli per i lavoratori sia per gli aspetti occupazionali che di reddito per tutti i lavoratori e che continuerà a vigilare affinché il negoziato si concluda con il consenso di tutte le parti».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.