Il Consiglio dei ministri ha adottato ieri, giovedì 2 novembre, il nuovo Codice della Nautica: si conclude quindi nei tempi stabiliti dalla delega l’iter legislativo che rinnova la normativa sulla nautica da diporto e dota finalmente il settore di una disciplina chiara e dinamica, strumento ed elemento di sviluppo.

Numerose le novità introdotte: dalle previsioni del registro telematico alla semplificazione delle modalità di iscrizione delle unità e delle navi da diporto; dalla semplificazione dei contratti di leasing alle nuove norme per le attività di mediazione nel diporto. Il Codice norma inoltre nuove disposizioni per le strutture ricettive della nautica da diporto quali porti e marine, con riferimento al transito e al ricovero a secco delle unità, ma anche con la creazione di campi ormeggio e campi boe. Numerose le disposizioni che favoriscono l’adozione della bandiera italiana sia in tema di iscrizioni che di titoli professionali.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here