Hanno preso il via a Rapallo i lavori di posa delle tubature che collegheranno il nuovo depuratore in corso di realizzazione nell’area ex Viacava, in località Ronco con le tubazioni dello scarico a mare. 

Nella prima fase, gli scavi interesseranno il lungomare cittadino lato mare (con il fondo di colore rosso) nel tratto che va dalla foce del torrente San Francesco all’altezza del Chiosco della Musica, e si interromperanno a ridosso del ponte dell’Immacolata e per tutto il periodo natalizio.

Gli interventi di scavo e posa delle tubazioni riprenderanno dopo l’Epifania e procederanno in direzione piazza IV Novembre e Rotonda Marconi, con termine previsto nel mese di marzo. Successivamente, si procederà con la riqualificazione del lungomare sotto il profilo estetico. La nuova pavimentazione manterrà il caratteristico colore rosso, intervallato da alcuni tratti in pietra arenaria e quarzite, così da dare continuità a piazza Martiri della Libertà e al centro storico nel suo insieme. Previsto anche un riassetto dell’arredo urbano, con restyling di aiuole e panchine e predisposizione del nuovo impianto di pubblica illuminazione, nonché interventi straordinari di derattizzazione in concomitanza con i lavori. Due schermi a led smd posizionati in piazza Garibaldi e in prossimità del Chiosco della Musica trasmetteranno il proseguo dei lavori, così come altri interventi che saranno realizzati sul territorio.

L’avvio delle operazioni comporterà lo spostamento dei banchi del mercato settimanale abitualmente sistemati sulla parte “rossa”, i quali verranno temporaneamente collocati sulla parte carrabile del lungomare. «È la soluzione più razionale. Abbiamo analizzato alcune alternative, ma tutte avrebbero comportato maggiori disagi − sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco − Piazza Cile e il parcheggio adiacente al campo sportivo Macera, per esempio, non sono location idonee a ospitare i banchi del mercato per diversi motivi. Anzitutto bisognerebbe rinunciare a numerosi parcheggi per residenti in quella che è una zona particolarmente popolosa; in più, in virtù del decreto Minniti, l’area andrebbe delimitata con barriere new jersey per garantire la sicurezza e ciò comporterebbe dispendio di risorse economiche oltre a problemi di tipo logistico. Per di più, a gennaio 2018 partiranno i lavori per il primo stralcio del primo lotto del rifacimento della copertura del torrente San Francesco, che prevedono comunque la chiusura al transito del lungomare: non avrebbe quindi senso interdire al traffico due zone della città».

I lavori e la situazione che interesserà il territorio a fronte dell’apertura di diversi cantieri nel biennio 2017/2018 sono stati illustrati ai rappresentanti delle categorie cittadine nell’incontro tenutosi ieri sera nella sala consiliare del municipio di Rapallo.

A proposito dell’avvio del primo stralcio del primo lotto di lavori, il cantiere verrà allestito all’altezza di piazzetta Est per poi snodarsi in direzione Antico Castello sul Mare. La viabilità sul lungomare sarà pertanto interdetta (quantomeno fino all’altezza del Chiosco della Musica), il transito da e per Chiavari lungo via Montebello e Via Aurelia di Levante sarà pertanto consentito passando da Corso Assereto e procedendo lungo Via Milite Ignoto e il vecchio ponte sul San Francesco, dove era posizionata la fontana del Polpo temporaneamente rimossa per consentire lo svolgimento dei lavori. «Il secondo stralcio del primo lotto di lavori vedrà invece la riapertura del transito sul lungomare, compreso il tratto di soletta rifatta – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Arduino Maini – Il lungomare sarà pertanto l’unica via percorribile per confluire in via Montebello».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here