È operativo da oggi il nuovo Bacino 10 di Marsiglia, il più grande del Mediterraneo.

Gestito da Chantier Naval de Marseille, il Bacino 10 è pronto a ospitare tutte le tipologie di mezzi navali, inclusi quelli di lunghezza superiore ai 270 metri, grazie alle sue dimensioni: 465 m in lunghezza e 85 m in larghezza. Le operazioni inizieranno nella giornata di oggi con la manutenzione programmata di una nave da crociera Msc, a cui seguiranno due navi Costa alla fine di novembre e all’inizio di dicembre.

Con il nuovo bacino, il cantiere e il porto di Marsiglia hanno tutto ciò che serve per posizionarsi come destinazione di primo livello per tutti gli armatori. Navi da crociera, tanker, navi cargo, RO/RO, portacontainer e piattaforme off-shore potranno beneficiare dell’ampia esperienza e delle tecnologie all’avanguardia del cantiere. Inoltre, un investimento di circa 10 milioni di euro è stato pianificato per accrescere l’efficienza della struttura.

Tra le attività portate avanti da CNdM, un focus particolare verrà dedicato alle operazioni collegate all’ottimizzazione dell’efficienza energetica e delle performance ambientali delle navi da crociera, in linea con le nuove normative e le strategie di investimento delle compagnie.

L’operatività del bacino segue un altro sviluppo significativo nel rafforzamento di CNdM, rappresentato dall’ingresso di Costa Crociere con una quota del 33,3% nell’agosto 2016.

«È una grande soddisfazione per la nostra azienda – afferma Ferdinando Garrè, amministratore delegato di San Giorgio del Porto, azionista di CndM – vedere finalmente operativo il Bacino 10 di Marsiglia, poiché abbiamo sempre creduto nella potenzialità di questa struttura. La disponibilità del Bacino 10 segna un punto di svolta nelle attività di Chantier Naval de Marseille che ora può diventare il punto di riferimento nell’area del Mediterraneo per le riparazioni navali per tutti gli armatori e per mezzi navali anche di grandi dimensioni, in sinergia con i nostri cantieri di Genova. Ciò è stato possibile grazie a investimenti che ci consentono di ampliare le nostre attività su nuovi segmenti di mercato e ad aumentare l’efficienza del cantiere con nuove tecnologie».

I lavori sul Bacino 10 sono iniziati a metà 2013 con la costruzione della nuova barca-porta in cemento, la revisione del sistema di pompaggio, la riparazione dei mezzi di sollevamento e la riprogettazione di tutti gli impianti (elettrici, fognari, ecc.).

Costituita nel 1928, San Giorgio del Porto è una società leader in Europa e punto di riferimento a livello mondiale nelle riparazioni e trasformazioni navali e nello smaltimento/riciclo navi, così come in progetti di nuove costruzioni. Dal 2008, è parte della holding Genova Industrie Navali (Gin), costituita insieme a un altro storico cantiere genovese, T. Mariotti. San Giorgio del Porto è oggi l’unica azienda italiana iscritta all’albo dei demolitori ed è in grado di portare avanti progetti di demolizione controllata: è l’azienda che si è presa in carico il progetto di smantellamento e riciclo della Concordia e partecipa al progetto di realizzazione di un polo delle demolizioni navali a Piombino.

Chantier Naval de Marseille è stata fondata da San Giorgio del Porto nel 2010 e impiega circa 120 dipendenti, tra cui architetti navali, ingegneri meccanici e tecnici specializzati. Il cantiere si trova in una posizione strategica perché posto al centro di una grande zona di traffico navale che si estende da Genova fino a Barcellona. Chantier Naval de Marseille è una società specializzata nelle riparazioni e trasformazioni navali costituita dai cantieri San Giorgio del Porto. È dotato di tre bacini di carenaggio del porto di Marsiglia, incluso il bacino 10, il più grande bacino del Mediterraneo e uno dei più grandi al mondo. Nel 2016, Chantier Naval de Marseille si è rafforzata con l’ingresso di Costa Crociere con una quota del 33,3%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.