Domenica 15 ottobre tornano le Giornate Fai di autunno, promosse dal Fondo Ambiente Italiano. Tantissimi i luoghi aperti in tutta Italia: castelli, chiese, palazzi, quartieri e borghi.

In Liguria sono 24 i luoghi coinvolti. A Genova, Palazzo San Giorgio e piazza Banchi e la Loggia della Mercanzia, mentre nella provincia la Villa Massone a Sestri Levante, Casa Carbone a Lavagna e l’Abbazia di san Fruttuoso a Camogli.

A Savona, la Cappella della Crocetta, il Palazzo dell’Ospizio, il Museo e il Santuario di N. S. di Misericordia, il Palazzo delle Azzarie. Sul territorio provinciale, la Chiesa di Santo Stefano di Cavatorio e l’Oratorio San Giovanni Battista a Villanova d’Albenga e, nella stessa cittadina, gli iscritti al Fai potranno partecipare all’evento Fai e Carabinieri, una sinergia a tutela dell’ambiente (località Aeroporto, 1).

Nell’imperiese, a Camporosso, la Chiesa Parrocchiale di San Marco, il Frantoio delle Porte, l’Oratorio dei Bianchi, la Chiesa di San Pietro, l’azienda Apg Group-Archimede Ricerche srl. Si potrà anche andare alla scoperta della coltivazione della cipolla egiziana ligure nell’azienda agricola di Marco Damele.

Infine, nello spezzino, porte aperte a Riomaggiore, dove, tra le altre cose, si potranno ammirare il borgo e il paesaggio terrazzato, e il Podere Case Lovara a Levanto.

È possibile consultare l’elenco completo a questo link: https://www.giornatefai.it/luoghi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here