Nasce a Genova l’area “Liberi e democratici”, ispirata al segretario del Pd Matteo Renzi ma aperta anche a non iscritti al Partito democratico. Il percorso politico dei “Liberi e democratici” è iniziato ieri sera al circolo Pd di San Fruttuoso, presenti una cinquantina di persone, tra cui Grazia Gaggero, Giorgia Mannu, Valentina Pierobon, Claudio Pontiggia, Victor Rassetto, Simone Regazzoni, Luca Romeo, Paolo Turci.

“A Genova, per il Pd – si legge in un comunicato della nuova area – è venuto il momento di rivoluzionare il proprio modo di fare politica, facendo spazio a nuove idee, nuove persone, nuove modalità di parlare alla città. Dobbiamo essere un partito popolare, innovativo, capace di ascoltare i bisogni dei cittadini e riconoscerli. Senza vecchi alibi ideologici. L’area Liberi e democratici è nata per portare avanti un percorso di rinnovamento del PdD genovese ispirato al riformismo liberal-democratico di Matteo Renzi”.

“Il primo appuntamento politico che abbiamo di fronte – precisa la nota stampa – è il congresso provinciale del Pd. Sosterremo la candidatura di Alberto Pandolfo presentandogli un nostro documento con le priorità da affrontare: sviluppo, lavoro, immigrazione, sicurezza, welfare, decoro urbano. Pensiamo che uno dei fattori che in questi anni hanno contribuito a rendere il partito politicamente inagibile e debole sia la logica interna delle spartizione dei posti attraverso correnti e capi corrente. L’area “Liberi e democratici” nasce per aprire il Pd alla città e per rivoluzionarlo, non per partecipare alla spartizione dei posti. Per questo faremo parte degli organi assembleari, ma nessun membro dell’area entrerà nella prossima segreteria unitaria del Pd genovese”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here