Banca Carige apre al pubblico le sue sedi storiche in occasione di “Invito a Palazzo”. Il 7 ottobre la banca ligure parteciperà alla XVI edizione di “Invito a Palazzo”, la manifestazione organizzata a livello nazionale dall’Associazione bancaria italiana allo scopo di rendere fruibile al pubblico il prezioso patrimonio artistico delle banche italiane.

Anche quest’anno il gruppo aprirà le porte di numerose sedi storiche dislocate in tutta Italia: a Genova sarà visitabile la sede centrale; a Savona, la sede dell’area Savona-Imperia di corso Italia 10; a Palermo il Palazzo del Monte di Pietà in piazza Monte di Pietà 16, sede dell’area Sicilia.

Nella sede genovese di via Cassa di Risparmio 15, Carige offrirà al pubblico l’opportunità di accedere gratuitamente alla panoramica balconata del XV piano e alle raccolte d’arte che contano arredi, ceramiche e opere di pregio del Cinquecento e del Seicento, dal Veronese allo Strozzi, dal Van Dyck al Magnasco, dall’Assereto al Procaccini, al Fiasella, insieme a dipinti di età moderna e contemporanei di artisti come Barabino, Boldini, Angelo Costa, Scanavino, Borella.

Novità di quest’anno è l’allestimento della mostra “Ritorno a Genova. Ritratti della città dagli Archivi dei Fratelli Alinari” in cui verranno esposti, ingranditi, numerosi scatti inediti e due panoramiche della città alla fine del XIX secolo tratti dall’album “Gênes et ses environs”, datato 1891 con 90 fotografie molte delle quali del fotografo Alfred Noack.

Genova, Lanterna
Genova, il porto

La mostra si apre con una panoramica di Genova – la Lanterna posta sullo sfondo – ottenuta dall’assemblaggio di singoli fotogrammi e inclusa nell’album conservato nelle raccolte museali dei Fratelli Alinari di Firenze, riportato a Genova e proposto al pubblico per la prima volta in assoluto. Unicità e mistero contraddistinguono questa raccolta di immagini. Sulla copertina dell’album, accanto al titolo, è riportata l’iscrizione “Octobre 1891-1307”. La data 1307 si riferisce al calendario Rumi, utilizzato all’epoca nell’Impero Ottomano, per cui gli storici ipotizzano che l’album sia stato commissionato da un facoltoso personaggio mediorientale, innamorato di Genova e della costa ligure.

Oltre al valore legato al recupero della memoria visiva di luoghi e spazi trasformati dal tempo, la proposta culturale di Banca Carige offre un invito a riflettere su un periodo in cui, dopo una lunga stagnazione, Genova riuscì a ritrovare la strada dello sviluppo. Una rinascita che la città visse, in un parallelismo possibile coi tempi attuali, anche grazie all’affermazione di una nuova visione di se stessa, concretizzata in una moderna concezione urbanistica, che la portò a diventare una delle capitali industriali dell’Italia post-unitaria.

Genova, Porta dei Vacca

Le visite saranno guidate e gratuite dalle 10 alle 19 con orario continuato (ultimo ingresso alle ore 18,00). Informazioni sulla mostra sul sito www.gruppocarige.it e sulla pagina Facebook “Banca Carige Invitoa Palazzo 2017”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here