Crescono i passaggi di proprietà di auto usate in Liguria nel terzo trimestre 2017 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: +6,1%, con 16.146 atti. Lo rileva il centro studi di AutoScout24 su dati Aci.

I prezzi delle vetture offerte sul mercato restano sostanzialmente stabili (-0,9%), pur con un importo nettamente inferiore alla media nazionale. L’età media delle auto in vendita è di 8 anni, con oltre un quarto che supera i 10 anni, a testimonianza che in questo momento storico la vettura si sostituisce più per necessità. Il dato è tra i più alti d’Italia.

La regione è al 13° posto in Italia, ma se si confrontano i dati con la popolazione residente (oltre i 18 anni), con 120,9 passaggi netti ogni 10.000 abitanti, la Liguria è ultima.

I passaggi di proprietà aumentano in tutte le province tranne che alla Spezia. Al primo posto per numerosità Genova (8.142), seguita da Savona (3.207), Imperia (2.517) e La Spezia (2.281). Rispetto alla popolazione residente, al vertice c’è Imperia con 137 passaggi ogni 10.000 abitanti. Seguono nell’ordine Savona (134,4), La Spezia (121,1) e Genova (112,3).

Il prezzo medio di vendita che si attesta a circa 9.975 euro. Un dato nettamente inferiore alla media nazionale, pari a 12.270 euro. La provincia più cara è Imperia, con un prezzo medio di 11.720 euro, seguita dalla Spezia con 11.115 euro e Savona con 10.680 euro. Nettamente più economica Genova (9.100 euro).

Oltre un quarto delle auto offerte (26%) supera i 10 anni. Questo è un segno evidente che sono tanti a pianificare la sostituzione della propria vettura per necessità più che per sfizio e voglia di cambiare. Sul fronte dei modelli offerti, vince su tutti la comodità: quasi 5 vetture su dieci (48%) è costituita da berline, mentre il 21% da station wagon.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here