La protesta dell’agricoltura ligure in consiglio regionale: in occasione della seduta di domani, martedì 31 ottobre, i giovani agricoltori associati alla Cia, Confederazione Italiana Agricoltori, saranno presenti per manifestare il proprio dissenso sui continui blocchi alle domande di investimento.

Si tratta di 648 domande per un totale di 45 milioni di euro di investimenti aziendali. Di queste, 344 sono state presentate dai giovani agricoltori, per un totale di oltre 9 milioni di euro a sostegno del primo insediamento. Secondo quanto si legge nella nota della Cia, le richieste continuano a rimanere bloccate tra istruttorie senza fine e nulla osta che non arrivano nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale.

«Nell’ambito delle diverse misure del Psr che che possono garantire un futuro alle imprese e quindi ai giovani − spiega Aldo Alberto, presidente di Cia Liguria − ci sono centinaia di richieste per fare investimenti. In assenza del via libera si blocca lo sviluppo delle imprese e l’impegno di tanti giovani che pensano all’agricoltura come opzione per il proprio futuro. Chiediamo di mettere in atto strumenti, anche straordinari, che consentano di dare priorità assoluta alle istruttorie e al rilascio delle autorizzazioni di spesa».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.