Un fatturato cresciuto a due cifre (+18,6%) passato da 2,9 a 3,44 miliardi, migliorando ulteriormente già il 2015 (+17,1%). L’83,4% di questo ammontare proviene dalla produzione nazionale, il resto dalla vendita di prodotti di importazione. Dopo il forte squilibrio degli anni passati, recupera il mercato nazionale: il 66,5% del fatturato proviene dalle vendite all’estero, il 33,5% da quelle all’interno.

La ripartizione del fatturato vede in prevalenza la cantieristica che genera oltre la metà dei ricavi complessivi del settore (57%), al secondo posto gli accessori (29%), motori (8%), refit, riparazione e rimessaggio (6%).

Il valore esportato è comunque in crescita del 17%. Anche sui dipendenti si regista un incremento: +1,9% per un totale di 18.480 unità.

Il contributo dato al Pil nazionale è dell’1,92 per mille, in aumento del 18,9% rispetto al 2016.

Anche il leasing nautico è in crescita, secondo i dati Assilea nel 2016 il numero dei contratti è aumentato del 10% e il valore complessivo del 22%, l’importo medio dei finanziamenti è di circa 1,3 milioni. Anche i primi mesi del 2017 confermano il trend positivo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.