Un’occasione di marketing territoriale legato alla salute. Si chiama “l’arco del benessere” ed è un comprensorio di 10 Comuni liguri e uno francese (Saorge) promosso legandolo ai temi dello star bene, del benessere, dei corretti stili di vita e dello sport. Da oggi è possibile allargare la formula grazie a un protocollo firmato a Vallebona, comune capofila.

Il progetto, nato grazie all’alleanza con Regione Liguria e Aces Italia, è candidato all’European community of sport 2019 ed è una novità a livello europeo, perché non punta solo sullo sport, ma anche sul benessere e la prevenzione.

Cos’è Aces Europe

Aces Europe è un’associazione non profit con sede a Bruxelles che consegna dal 2001 il premio di European Capital of Sport. Successivamente sono nati anche i premi per i Municipi più piccoli, come European City of Sport (per Municipi sopra i 25.000 abitanti, in vigore dal 2007), European Town of Sport (per Municipi sotto i 25.000 abitanti, in vigore dal 2010) ed European Community of Sport (unione di più Municipi, in vigore dal 2014).

A mettersi in rete sono stati Vallebona (capofila) insieme a Pigna, Perinaldo, Rocchetta Nervina, Dolceacqua, Seborga, San Biagio della Cima, Ospedaletti, Bordighera, Camporosso e al Comune francese di Saorge, quale ponte verso l’Europa.

Oggi si è conclusa la due giorni di sopralluoghi della delegazione di commissari di Aces Europe che, accompagnati dalla Regione e dai sindaci coinvolti e guidati dal presidente di Aces Europe Gian Francesco Lupattelli, hanno visitato il territorio della community “L’arco del Benessere – 11 Comuni, 3 valli, 1 mare” per poi valutare la candidatura europea presentata il 1° maggio scorso.

«Il bilancio è sicuramente positivo – dice Lupattelli – per la particolatà di questa community, la prima del suo genere in Europa: questi 11 comuni si sono uniti per creare una vera comunità legata all’alimentazione, allo sport e soprattutto al benessere e alla salute. Un territorio che, secondo me, dovrebbe essere riconosciuto anche dall’Unesco come patrimonio dell’Umanità. Noi siamo rimasti emozionati da questa visita e dalla forte amicizia che lega società sportive, ai sindaci e Regione Liguria».

Capofila della community è Vallebona, comune alle spalle di Bordighera. «Il nostro obiettivo, con l’aiuto di Regione e Aces – spiega il sindaco Roberta Guglielmi – è ampliare la community ai 18 comuni di tutto il comprensorio intemelio dell’estremo Ponente. Crediamo di avere tutte le qualità, le caratteristiche e le specificità per poter ottenere questo importante riconoscimento europeo e per poter realizzare importanti progetti che aiutino questo territorio a crescere in modo sostenibile».

A conclusione dell’iniziativa la vicepresidente della giunta regionale e assessore alla Sanità Sonia Viale, ha sottoscritto con il presidente Lupattelli un protocollo d’intesa per poter allargare la platea dei Comuni liguri coinvolti, permettendo così di trasferire la buona pratica dell’Arco del Benessere a tutto il territorio ligure.

Il prossimo appuntamento per la community ligure del benessere sarà a Roma il 6 novembre prossimo per la consegna delle Ciotole per le benemerenze dello sport europeo ai sindaci e a dirigenti e atleti dello sport, alla presenza, tra gli altri, del presidente del Coni Malagò e del presidente di Msp Italia – Aces Europe Lupattelli.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.