Il Comune di Sestri Levante ha consegnato la relazione di attuazione del programma di mandato. «Non rappresenta soltanto un obbligo di legge – specifica il sindaco Valentina Ghio – ma l’occasione per avere una panoramica a 360 gradi del lavoro portato avanti dall’Amministrazione. L’analisi dei dati ci consente di portare alla luce la concretezza effettiva data al Programma di mandato, all’interno di un documento che ripercorre scelte, azioni, investimenti definiti e tangibili e i risultati che gli stessi hanno prodotto».

La relazione analizza lo stato di avanzamento degli obiettivi prefissati. Per quanto riguarda il sociale sono 12 i milioni di investimenti in quattro anni: gli interventi sulla rete del sociale hanno prodotto anche investimenti per 6 milioni nelle scuole, (includendo anche l’ampliamento del plesso di via Val di Canepa), per le politiche aggregative (centri estivi, Casette rosse, centri anziani), per l’affido e l’aiuto a minori in difficoltà, l’inserimento lavorativo delle fasce più deboli anche attraverso la messa in campo del Progetto Tris. Investimenti rilevanti anche sui percorsi di sostegno alla disabilità (aperta la quarta spiaggia accessibile e avviato il percorso per la quinta, in Baia del Silenzio), all’inserimento in comunità per minori, disabili e anziani, categoria per i quali sono state investite risorse anche per le politiche di assistenza, anche domiciliari. Casa, sostegno al reddito, Centro di distribuzione alimentare, progetti di vita indipendente e di sostegno all’assistenza domiciliare, progetti di inclusione e percorsi educativi di accoglienza e integrazione chiudono gli ambiti di lavoro della rete sociale.

Per quanto riguarda la tutela del territorio, sono stati completati gli interventi strutturali sul dissesto: nel corso del quadriennio il Comune di Sestri Levante è intervenuto per la messa in sicurezza di tutte le zone del territorio colpite da fenomeni franosi: Villa Fontane, San Bernardo, Libiola, Villa Rocche, Cascine di Sotto, di San Bernardino, Renà, frana lungo la strada delle gallerie per Moneglia e, il prossimo autunno, Santa Vittoria. L’investimento per interventi relativi al dissesto idrogeologico nel quadriennio supera i 2,6 milioni, e include anche le azioni di approfondita pulizia della rete delle acque (rii, torrenti, cunette, pozzetti, forazze).

Il cambiamento della modalità di raccolta rifiuti ha consentito di portare il dato relativo alla raccolta differenziata dal 32% al 71,27% nel 2015 ed al 75,76% nel 2016; questo dato ha portato Sestri Levante a essere il primo Comune della Regione Liguria sopra i 15 mila abitanti ad aver raggiunto e ampiamente
superato la percentuale del 65% imposta da legge come base minima per non incappare nelle multe da spalmare e inserire nelle bollette dei cittadini, nell’anno 2016. Sabato 18 febbraio 2017 si è aggiunto un ulteriore tassello all’interno del percorso verso la “Strategia rifiuti zero”, con l’inaugurazione del Centro
urbano di raccolta rifiuti e del Mercato del Riuso. Il Centro consente ai cittadini di Sestri Levante di conferire rifiuti in uno spazio appositamente allestito e presidiato, consentendo loro di avere un punto di riferimento per il conferimento dei rifiuti e di piccoli ingombranti nel caso in cui, per qualche motivo, non si potesse usufruire del servizio di raccolta porta a porta. Il Mercato del Riuso consiste invece in uno spazio nel quale i cittadini possono depositare gratuitamente beni usati ma ancora in buono stato che non utilizzano più. Gli stessi beni possono essere ritirati, sempre gratuitamente, dai cittadini del
territorio.

Si è conclusa la prima fase approvativa dello Schema di progetto del Piano Urbanistico Comunale con lo scoping ambientale propedeutico alla valutazione ambientale strategica. Si tratta di un atto in cui sono contenuti tutti gli elementi di indirizzo che consentiranno l’avvio della procedura di adozione del Puc una volta redatto nella sua forma puntuale, come previsto dalle legge regionale.

Opere pubbliche: avviato l’ampliamento del parco Mandela e inaugurato il nuovo parco Sterza, riqualificata l’area di Sant’Anna, realizzato un nuovo parcheggio accanto alla stazione ferroviaria e riqualificata la piazza antistante, ampliata la scuola media di via Val di Canepa, effettuati lavori di manutenzione straordinaria e di miglioramento dell’area del porto; completato il nuovo fronte mare di Riva Trigoso con la nuova passeggiata mare, il ponte con passerella ciclopedonale e la “Biblioteca del mare”; affidata la gestione del Polo degli Sport Blu.

Cresce anche il turismo: +25% in tre anni. Il lavoro sviluppato con la Conferenza del Turismo ha permesso di pianificare e mettere in campo azioni di promozione del territorio portate avanti con gli operatori turistici della città; a giugno 2017 ulteriore crescita di oltre 9 punti percentuali rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente, secondo miglior risultato regionale, tre volte maggiore rispetto alla media ligure.

Il commercio è stato promosso, oltre che con la stipula del patto d’area, anche con la creazione dell’albo delle Botteghe storiche e dei locali di tradizione.

L’avvio del polo tecnologico ha portato nella baia del Silenzio 9 aziende e oltre 100 occupati: un progetto nato pensando a una vetrina e luogo di rappresentanza per aziende creative e innovative, luogo cardine per attività di formazione per la messa in rete di iniziative digitali del Tigullio, nuove ed esistenti, insieme ad un team di imprenditori liguri, legati al territorio e con esperienza internazionale.

Rilevata Mediaterraneo Servizi srl: oggi, oltre alla gestione dell’attività congressuale, si occupa della gestione dell’area parcheggio del Teatro Conchiglia, delle manifestazioni del teatro-arena e delle manifestazioni supportate dall’Amministrazione Comunale, dell’informazione turistica (tramite gli uffici Iat), del servizio bike sharing, di altri servizi di sviluppo turistico, della rete wi-fi comunale, della gestione della raccolta pubblicitaria su arredo urbano, della gestione dei rapporti con i soggetti insediati negli spazi pubblici, procurando un miglioramento delle attività e un risparmio alle casse comunali.

L’amministrazione evidenzia che tariffe e imposte sono rimaste invariate, senza alcun aumento, sia per i tributi (Imu, Tari…) che per i servizi a domanda individuale (asilo nido, mensa e trasporto scolastico, centri estivi, eccetera) che sono comunque confermati nella loro interezza. Inoltre è stata cancellata la Tasi per 5.000 famiglie sestresi e portata avanti un’opera di spending review comunale che include anche le spese per il personale.

In ambito sicurezza il report sottolinea che sono state potenziate le pattuglie della Polizia Municipale, installate oltre 160 telecamere per monitorare
costantemente il territorio, mantenuta la Compagnia dei Carabinieri a Sestri Levante.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here