Tutto pronto per la 49esima edizione del Moac – Mostra Mercato dell’Artigianato di Sanremo, che si svolgerà da sabato 19 a domenica 27 agosto. L’inaugurazione è fissata alle 18 di sabato.

Un’edizione all’insegna del “ritorno alle origini”: come annunciato alcuni mesi fa dal sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, la manifestazione, dopo 18 anni, si terrà all’interno del Palafiori, una struttura multifunzionale nel centro della cittadina matuziana.

Regno dell’artigianato, dove da sempre si coniugano manualità e creatività, tradizione e innovazione, storie e culture diverse, il Moac è diventato negli anni luogo di incontro, di scambio e di salvaguardia dell’artigianato artistico locale, regionale, nazionale e internazionale. La data prescelta, a cavallo della seconda metà di agosto, risponde alla logica di fare da polo di attrazione per i turisti nel momento della loro massima affluenza in città e nei comuni della Provincia, nonché della vicina Costa Azzurra. Rimane invariata la gratuità dell’ingresso per il pubblico in visita.

L’obiettivo di questo “nuovo corso” del Moac, con il ritorno alla storica location del Palafiori, sarà la “riabilitazione” delle arti tradizionali, agli occhi del grande pubblico, con attenzione anche al futuro, pur concedendo spazio al commercio, alle produzioni agricole e all’artigianato dal mondo, per accogliere e coinvolgere il pubblico, guidandolo attraverso un percorso che, partendo dalle realtà del territorio, conduca alla scoperta di diverse culture e tecniche di lavorazione, passando per il made in Italy, mentre la presenza di produttori e aziende agricole comporrà l’area degli artigiani del cibo, in cui sarà anche presente anche un ristorante che proporrà prodotti esclusivamente a Km 0.

Non manca la presenza e la collaborazione delle associazioni di categoria, Confartigianato e Cna Imperia, che avranno un’area dedicata con stand istituzionali e alcuni dei propri associati presenti in fiera con uno spazio espositivo, in rappresentanza delle lavorazioni artigiane locali, la cui presenza diventerà, nel tempo, sempre più una vetrina delle eccellenze artigiane e delle attività produttive del territorio. Presente anche il Consorzio dei Servizi dei Comuni della Valle Argentina che presenteranno al pubblico locale e ai turisti, a turno, anche con dimostrazioni dal vivo, le loro lavorazioni tradizionali.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here