L‘integrazione tra pubblico e privato accreditato, strettamente vincolata alla programmazione regionale, è uno dei punti cardine del nuovo piano sociosanitario 2018-20, proposto dal vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale e approvato oggi dalla giunta della Regione Liguria.

Il piano prevece inoltre la riorganizzazione delle rete ospedaliera con la costruzione di un nuovo ospedale per ciasciuna macroarea della Liguria – l’ospedale del Ponente agli Erzelli, l’ospedale unico ad Arma di Taggia, il Felettino alla Spezia e il nuovo Galliera – con il mantenimento dei presidi esistenti e i loro potenziamento.

Sul fronte economico-finanziario il piano stabilisce l’azzeramneto del disavanzo nel 2020. L’obiettivo dovrebbe essere raggiunto con una maggiore effcienza ottenuta attraverso un migliore utilizzo della Centrale acquisti, razionalizzazione delle strutture, monitoraggio dell’apprpriatezza diagnostica, terapeutica, organizzativa, economica.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here