Una dotazione finanziaria di 900 mila euro, di cui 150 mila per i Comuni piccoli e piccolissimi (meno di mille abitanti) e i restanti 750 mila per i Comuni tra i 1.001 e i 10 mila. È stato approvato oggi dalla giunta regionale della Liguria, su proposta della vicepresidente e assessore alla Politiche Sociali Sonia Viale, l’avviso pubblico per la concessione di contributi ai Comuni Liguri con popolazione inferiore a 10 mila abitanti per le spese sostenute in favore di minorenni collocati in strutture residenziali socioeducative.

Rispetto agli anni precedenti è stata incrementata di quasi il 20% la parte dedicata ai Comuni più piccoli: nel 2016 erano stati impegnati 127.596,11 euro (130.734,42 euro nel 2015) per i Comuni sotto i mille abitanti, e 800mila euro (stessa cifra dell’anno precedente) per i Comuni più grandi.

Le risorse potranno essere utilizzate per rimborsare le spese sostenute nell’anno 2016 per le rette delle strutture socioeducative residenziali che hanno ospitato sia minorenni affidati dal Tribunale ai servizi sociali sia maggiorenni fino ai 21 anni per i quali era stato disposto il cosiddetto “prosieguo amministrativo” della tutela. Sono escluse le spese riferite all’accoglienza di minori stranieri non accompagnati, finanziate a parte dallo Stato con l’apposito fondo nazionale. I Comuni che intendono fare domanda di contributo dovranno inoltrarla entro 60 giorni dalla pubblicazione dell’avviso.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here