I fondi ancora non allocati sono stati dedicati anche alla promozione del red carpet nei borghi che hanno aderito all’iniziativa. Si tratta del progetto che vede Sardegna, Molise e Liguria lavorare nell’ambito dell’iniziativa “I borghi di eccellenza. Identità, cultura e tradizioni popolari”, per la valorizzazione dei borghi storici certificati. Un accordo di programma firmato nel 2012 con la presidenza del Consiglio dei ministri e che all’epoca aveva un piano finanziario ammontante, per la Liguria, a circa 349 mila euro.

Oggi la giunta regionale della Regione Liguria, su proposta dell’assessore al Turismo Gianni Berrino, ha deliberato l’incarico operativo all’Agenzia In Liguria per aderire al progetto “Borghi Viaggio Italiano – programma Passaborgo” (37.800 euro).

Antefatto: lo scorso aprile la Regione Liguria aveva chiesto una rimodulazione dell’utilizzo delle somme dedicate alle “azioni comuni di progetto” dei Borghi di eccellenza, proponendo la realizzazione di iniziative legate al progetto “Borghi Viaggio Italiano” (qui il sito), e in particolare: le iniziative di valorizzazione dei percorsi itineranti denominati “PassaBorgo”; realizzazione di materiale editoriale con layout specifico di progetto “Borghi viaggio Italiano”.

L’ok del ministero è arrivato e perciò i fondi saranno divisi tra la stampa e la distribuzione del materiale “Borghi da collezione” nei punti informativi Iat (7.800 euro) e la promozione del progetto “PassaBorgo”, che Regione Liguria ha associato in realtà alla campagna estiva #LamiaLiguria estate “La Liguria dei Red Carpets” (30 mila euro), ritenendo che le finalità dei due progetti sia molto simile.

«I nostri borghi – spiega l’assessore al Turismo Gianni Berrino – sono una risorsa straordinaria per il territorio dal punto di vista turistico. Dalla loro valorizzazione passa anche la promozione dell’entroterra e di una serie di attività tradizionali, come l’artigianato e la cucina tipica: i borghi sono tra i protagonisti della campagna #lamialiguria estate, grazie anche al red carpet che unirà simbolicamente 100 chilometri di Liguria, tra costa ed entroterra, a cui hanno già aderito 10 borghi, ossia Campo Ligure, Cervo, Dolceacqua, Finalborgo, Framura, Montemarcello, Sestri Levante, Toirano, Tellaro, Varese Ligure».

I Comuni coinvolti nella distribuzione degli opuscoli “Borghi da collezione” sono per la provincia di Imperia Apricale, Bordighera, Cervo, Diano Marina, Dolceacqua, Imperia, Mendatica, Ospedaletti, Perinaldo, San Bartolomeo al Mare, Sanremo, Taggia, Triora, Ventimiglia; per la provincia di Savona Alassio, Albenga, Albisola Superiore, Andora, Bardineto, Bergeggi, Borghetto Santo Spirito, Borgio Verezzi, Calizzano, Celle Ligure, Ceriale, Finale Ligure, Garlenda, Laigueglia, Loano, Millesimo, Pietra Ligure, Sassello, Savona, Spotorno, Toirano; per la provincia di Genova Arenzano, Camogli, Campo Ligure, Chiavari, Cogoleto, Genova, Moneglia, Ne, Portofino, Rapallo, Recco, Rezzoaglio, Santa Margherita Ligure, Santo Stefano D’Aveto, Sestri Levante, Torriglia, Uscio, Zoagli; per la provincia della Spezia Castelnuovo Magra, Carrodano, Corniglia, Deiva Marina, Framura, La Spezia, Lerici, Levanto, Maissana, Manarola, Monterosso al Mare, Pignone, Portovenere, Sarzana, Riomaggiore, Varese Ligure, Vernazza, Vezzano Ligure.

Viaggio Italiano è un progetto di valorizzazione di circa 1000 tra borghi storici italiani e località legate a illustri personaggi della cultura, con l’obiettivo di richiamare l’interesse del mercato turistico nazionale e internazionale per questo prodotto turistico italiano.  L’iniziativa, realizzata nell’ambito dei progetti interregionali di sviluppo turistico, è condivisa con 18 Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto) con capofila la Regione Emilia-Romagna.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here